Messina, medico fingeva di somministrare il vaccino. Denunciato e sospeso

Il dottore non avrebbe infilato l’ago nel braccio di due pazienti, facendo scivolare il farmaco sul pavimento

Un medico impiegato in uno degli hub vaccinali di Messina avrebbe in almeno due occasioni finto di iniettare il vaccino contro il Covid-19 per far ottenere illecitamente il Green Pass a due pazienti: stando a quanto segnalato all'Asp della città siciliana, infatti, l'uomo non avrebbe infilato l'ago nel braccio facendo scivolare il farmaco sul pavimento. 

Il medico in questione, assunto a tempo determinato nell’ambito dell’emergenza Covid, è stato sospeso dall’attività e denunciato alla Procura della Repubblica: i due vaccini in questione non sono stati registrati, e quindi non sono stati neanche rilasciati i relativi Green Pass. Per il dottore messinese è scattata immediatamente la segnalazione anche all’Ordine dei medici. A rivelarlo è stato il commissario straordinario dell’Asp di Messina, Bernardo Alagna: «Abbiamo ricevuto diverse segnalazioni e subito abbiamo fatto delle verifiche, basandoci sulle relazioni dei sanitari presenti nell’hub vaccinale. E se la prima volta poteva trattarsi di un errore, diverso è il discorso per il secondo episodio, che non è certo passato inosservato. Ovviamente il medico, tramite i suoi legali, avrà tempo e modo di difendersi, ma intanto, dopo le prime verifiche effettuate, la sospensione è un obbligo».

(fonte: La Stampa)