Alitalia torna a volare verso Brasile e Argentina

L’aeroporto di Fiumicino confermato migliore scalo d’Europa dall’Airports Council International

La pandemia ha dato una mazzata tremenda al trasporto aereo, eppure le compagnie fanno piani non solo di sopravvivenza ma anche di rilancio. Dalla metà di dicembre Alitalia ripristinerà i collegamentinon-stop da Roma verso Buenos Aires e San Paolo, sospesi rispettivamente a marzo e aprile scorsi a causa della pandemia. I servizi aerei di linea con il Brasile e l’Argentina avranno frequenza settimanale e non solo segneranno la ripresa di una connessione per uk traffico passeggeri, ma garantiranno anche maggiori opportunità di trasferimento delle merci fra l’Europa e il Sud America, grazie alla capacità di carico di 20 tonnellate (in 80 metri cubi di spazio) delle stive dei Boeing 777-200ER Alitalia sulle due rotte.  

In dettaglio, il collegamento con il Brasile riprenderà dal 15 dicembre con partenza da Fiumicino alle ore 22,05 e arrivo all’aeroporto di San Paolo-Guarulhos alle ore 6,25 locali del giorno successivo. Da San Paolo, il Boeing Alitalia decollerà per la prima volta il 17 dicembre alle ore 16,05 locali per atterrare a Fiumicino alle ore 7,15 del mattino successivo. Previste partenze da Roma ogni martedì e da San Paolo ogni giovedì.

A latere, in Medio Oriente si segnala l’apertura di una nuova rotta aerea, di rilievo anche politico, con protagonista Etihad Airways : la compagnia degli Emirati lancerà unservizio di voli giornalieri per Tel Aviv attivo tutto l’anno, a seguito della normalizzazione dei rapporti diplomatici e della la firma degli Accordi di Abramo tra gli Eau e Israele.

Per tornare in Italia,  l’aeroporto di Fiumicino è stato confermato come miglior scalo d’Europa, per il terzo anno consecutivo. Il “Leonardo da Vinci” si è aggiudicato il “Best Airport Award 2020” nella categoria degli hub con oltre 40 milioni di passeggeri, rilasciato dall’Airports Council International (ACI) Europe, l’associazione internazionale che rappresenta più di 500 scali in Europa.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi