Negli Usa niente più mascherine al chiuso e distanziamento sociale per chi è vaccinato. Biden: “Un grande giorno”

Le città vanno verso il pieno ritorno alla normalità: a New York, registrato il maggior numero di persone in metropolitana dal 13 marzo 2020

Gli americani che sono completamente vaccinati potranno smettere di indossare la mascherina e di rispettare la regola del distanziamento sociale nella gran parte delle situazioni, sia all'aperto che al chiuso: lo affermano i Cdc, la massima autorità sanitaria statunitense. «Oggi è un grande giorno per l'America nella lunga battaglia contro il Covid-19», così il presidente Joe Biden ha commentato le nuove linee guida che fanno decadere l'obbligo di indossare la mascherina o rispettare il distanziamento sociale per i pienamente vaccinati. Biden è arrivato nel giardino delle Rose della Casa Bianca insieme alla vice, Kamala Harris, senza indossare la mascherina.

Continua così a diminuire il numero di nuovi casi giornalieri di Covid-19 negli Stati Uniti. Ieri, sono stati 35.878, il quinto giorno consecutivo sotto i 40.000 casi, secondo i dati della Johns Hopkins University. La media giornaliera mobile sui sette giorni è di 36.731 nuovi casi, sotto i 41.710 della media sui 14 giorni, segno che l'andamento è in calo. Ieri, registrate 848 morti, per un totale di oltre 583.600. Negli Stati Uniti, finora, somministrate oltre 264,6 milioni di dosi di vaccino, con 154 milioni di persone che hanno ricevuto almeno una dose, secondo i dati dei Centers for Disease Control and Prevention (Cdc).

Il 58,7% degli adulti e l'84% degli over 65 hanno ricevuto almeno una dose, il 45,1% degli adulti e il 71,9% degli over 65 sono completamente vaccinati. Sta risalendo il numero di persone che si sottopone al vaccino: nell'ultima settimana, somministrate in media 2,2 milioni di dosi al giorno. L'obiettivo del presidente Joe Biden è di avere il 70% della popolazione adulta con almeno una dose somministrata entro il 4 luglio.

Intanto, le città vanno verso il pieno ritorno alla normalità: a New York, registrato il maggior numero di persone in metropolitana dal 13 marzo 2020; a San Francisco, la San Francisco Symphony ha tenuto la prima performance di persona in oltre un anno. Lunedì, alcuni ristoranti negli Stati Uniti hanno raggiunto un traguardo importante: sono tornati ad avere il numero di clienti che avevano nel 2019, scrive il Wall Street Journal. 

(fonte: La Stampa)