Ue: nuove sanzioni alla Russia in caso di aggressione all’Ucraina. Mosca: non vogliamo attaccare

Lo annuncia la presidente della Commissione europea von der Leyen. Oggi vertice Putin-Biden sulla tensione al confine tra i due Paesi

BRUXELLES. «L'Ue risponderà in modo appropriato in caso di una nuova aggressione, di violazioni del diritto internazionale e di qualsiasi altra azione dolosa intrapresa contro di noi o i nostri vicini, inclusa l'Ucraina», da parte della Russia. Lo ha annunciato la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen paventando «misure restrittive addizionali» alla conferenza annuale degli ambasciatori Ue. Apertura sì, concessioni no: «Vogliamo impegnarci costruttivamente con la Russia, ma le azioni aggressive di Mosca continuano a destabilizzare l'Ue».

«La Russia non ha mai avuto intenzione di attaccare nessuno. Ma abbiamo le nostre preoccupazioni, abbiamo le nostre linee rosse»», queste le parole del il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov, secondo quanto riportato dalla Tass, in vista del colloquio fra il presidente russo Vladimir Putin e l'omologo statunitense Joe Biden.

(fonte: La Stampa)