Carabinieri aggrediti al Cie, cinque arresti

I militari sono stati aggrediti da otto stranieri, dei quali uno armato di un tubo in ferro, che, approfittando dell’apertura della porta per consentire il soccorso ad un ospite che accusava un malore, hanno tentato la fuga.

Nella notte i Carabinieri della Compagnia di Modena, in servizio presso il centro di identificazione ed espulsione di via Lamarmora, hanno arrestato cinque ospiti tutti tunisini. Durante il turno di vigilanza, mentre stavano coadiuvando i gestori civili della Misericordia per l’accompagnamento di un ospite presso la locale infermeria, i militari sono stati aggrediti da otto stranieri, dei quali uno armato di un tubo in ferro, che, approfittando dell’apertura della porta per consentire il soccorso ad un ospite che accusava un malore, hanno tentato la fuga. La pronta reazione dei militari in servizio ha evitato una fuga di massa, scongiurando più gravi conseguenze. Cinque ospiti sono subito stati bloccati dopo una prolungata colluttazione e successivamente arrestati per resistenza e violenza a pubblico ufficiale e tradotti presso il carcere di Sant’Anna, mentre sono in corso ulteriori indagini per cercare di identificare anche gli altri tre facinorosi.