Per ex-deputati e senatori ogni mese 60mila euro

Sessanta mila euro nette al mese la cifra che ogni 30 giorni viene sborsata dalle tasche pubbliche per pagare invece la pensione a ex onorevoli e senatori modenesi. Tanto ricevono, i 18 ex...

Sessanta mila euro nette al mese la cifra che ogni 30 giorni viene sborsata dalle tasche pubbliche per pagare invece la pensione a ex onorevoli e senatori modenesi. Tanto ricevono, i 18 ex parlamentari di città e provincia. Il recordman è Lanfranco Turci, con 5mila919 euro di pensione. Segue Luciano Guerzoni,con 5mila149 euro netti al mese. La stessa cifra la percepisce anche il progressista Filippo Cavazzuti, con 5mila120 euro. Poi Luciano Guerzoni, omonimo del precedente ex senatore citato,con 4mila 277 euro, qualcosa in meno dell'ex Pci Maria Teresa Granati Caruso. Quattromila euro netto al mese per Silvio Miana decano per età degli ex parlamentari cittadini. Scendendo con la cifra, si incontrano i 3mila190 euro che percepiscono Roberto Guerzoni (Pds), Alfonsina Rinaldi (Pds) e Natalino Gatti (Pci). Roberto Guerzoni, nato nel 1954, le sue due legislature le ha terminate nel 2006 e oggi al suo vitalizio somma anche l'emolumento di membro del consiglio d'amministrazione della Fondazione Crmo. Appena meno – 3076 euro ogni 30 giorni – prende invece l'ex dc Giovanni Manzini, E poi Liliana Albertini e Angela Trenti Bellei che per una legislatura alla Camera e al Senato con Rifondazione comunista oggi guadagnano rispettivamente 2311 e 2384 euro. Alcide Vecchi (Pci), Onelio Prandini (Pci) e Paolo Cristoni (socialisti) percepiscono 2238 euro mensili, mentre all'ex senatrice Pci-Pds Isa Ferraguti toccano 2169 euro. Fanalino di coda è Augusto Cortelloni 2134 euro.