Prevenzione dei tumori: apre un centro targato Usa

Medolla. Il medico americano Michael McNamara lo inaugurerà in primavera Altre due strutture simili già operative nel Principato di Monaco e a Mosca

MEDOLLA. Il Principato di Monaco, Mosca e Medolla. Che cosa hanno in comune queste città? Niente all’apparenza. Almeno così era fino a poco tempo fa, prima che il dottor Michael McNamara decidesse di aprire anche nella Bassa uno dei suoi centri di prevenzione per la salute. Ma andiamo con ordine. Michael McNamara è uno stimato medico statunitense che dopo aver frequentato l’università del Michigan tra gli anni ’70 e gli ’80 è entrato nello staff del Mercy Hospital e del Medical Center General Surgery and Medicine di San Diego, in California. Nel 2004 ha fondato a Monaco il suo primo LifeCheck Center, un centro che attraverso moderne tecnologie si occupa della prevenzione nel campo della salute. Nel 2008 McNamara ha aperto un altro centro a Mosca e nei prossimi giorni attiverà un LifeCheck Center anche in via Spalato a Medolla. Radiologie, test per il controllo dell’insorgere dei tumori ed analisi per anticipare l’insorgere di malattie cardiovascolari sono le attività più importanti di cui ci si occupa in questi centri.

McNamara ieri ha tenuto una conferenza all’hotel Cantina per illustrare le sue scoperte e le sue tecniche. «Come per un’auto facciamo un check annuale, anche il nostro corpo ha bisogno di controlli periodici - ha detto - la prevenzione è importante per individuare problemi di salute sul nascere. A Mosca il 60% dei nostri clienti ha mostrato segni iniziali di una qualche patologia ed è stato curato in tempo».

Al LifeCheck Center sarà possibile prevenire disagi legati al colesterolo ed ai problemi cardio-respiratori con una scansione non invasiva e di pochi secondi. Cavallo di battaglia del medico americano è però la prevenzione ai tumori.

«Entro il 2020 stimiamo che una persona su due avrà problemi legati a malattie tumorali - ha detto McNamara - Nell’ambito della prevenzione abbiamo creato un sistema innovativo di controllo del sangue. Monitorando alcuni valori riteniamo di poter verificare il rischio dell’insorgere di tumori in certi soggetti. Preveniamo tumori ai polmoni ed al cervello mediante combinazioni di scansioni totali del corpo non invasive e test sanguigni Edim (Epitope Detection In Monocytes), un sistema sviluppato in Germania». Pare che questi tipi di test utilizzino altri marker, più sensibili rispetto a quelli comunemente utilizzati. Con questo metodo si sarebbe in grado di avvertire in largo anticipo i primi segnali dello sviluppo di un tumore. Le scoperte di McNamara nell’ambito della prevenzione sono state pubblicate su “Lancet” e “New England Journal of Medicine”, due delle più stimate riviste specializzate nel settore a livello mondiale. Il taglio del nastro inaugurale del LifeCheck Center sarà a primavera.