Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Terremoto: scossa di 3.2

La terra ha ripreso a tremare in Appennino sulla faglia Garfagnana, quella che, prima del sisma che ha scosso la Bassa, era la più monitorata e preoccupante stando agli esperti. Erano le 20.18 quando...

La terra ha ripreso a tremare in Appennino sulla faglia Garfagnana, quella che, prima del sisma che ha scosso la Bassa, era la più monitorata e preoccupante stando agli esperti. Erano le 20.18 quando i sismografi dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia hanno registrato un terremoto di discreta entità. La magnitudo accertata è di 3.2 con epicentro a 16.7 chilometri di profondità. I paesi interessati nel raggio di 10 chilometri sono stati Fiumalbo, Pievepelago, Abetone e Cuti ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

La terra ha ripreso a tremare in Appennino sulla faglia Garfagnana, quella che, prima del sisma che ha scosso la Bassa, era la più monitorata e preoccupante stando agli esperti. Erano le 20.18 quando i sismografi dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia hanno registrato un terremoto di discreta entità. La magnitudo accertata è di 3.2 con epicentro a 16.7 chilometri di profondità. I paesi interessati nel raggio di 10 chilometri sono stati Fiumalbo, Pievepelago, Abetone e Cutigliano, ma buona parte dei Comuni appenninici hanno comunque ballato. E così il sisma è stato avvertito anche a Fanano, Frassinoro, Lama, Montecreto, Palagano, Riolunato e Sestola.

La popolazione ha comunque reagito con grande serenità al boato, anzi c’è chi addirittura non ha neppure udito la scossa. Altri, invece, hanno iniziato a telefonare agli amici per accertarsi di eventuali danni che, stando alle prime verifiche dei residenti, non si sono registrati. Addirittura non sono neppure arrivate chiamate di soccorso ai vigili del fuoco, questo a dimostrare come i cittadini abbiano accettato senza particolari preoccupazioni l’evento.