«Ponte ciclopedonale, cattedrale nel deserto»

Macchitelli: «L’attuale sistema non è inefficiente, ma ha molte potenzialità inespresse»