Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Sventato un altro colpo alla Scaglietti

Due ladri dell’Est entrano nello stabilimento per rubare pezzi preziosi di carrozzeria ma guardie poliziotti li fanno scappare

Secondo colpo fallito alla Scaglietti, lo stabilimento di carrozzerie in via Cavalli, tra i più famosi del mondo.

l’altra sera, poco dopo le 19, la sorveglianza ha inviato una pattuglia dal momento che risultava l’intrusione nel capannone a ditta chiusa. Le guardie giurate hanno in effetti visto due uomini- dall’aspetto slavi - che si aggiravano dentro lo stabilimento con l’intenzione di rubare qualcosa di prezioso, probabilmente una scocca della carrozzeria di una Ferrari.

Le guardie sono st ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

Secondo colpo fallito alla Scaglietti, lo stabilimento di carrozzerie in via Cavalli, tra i più famosi del mondo.

l’altra sera, poco dopo le 19, la sorveglianza ha inviato una pattuglia dal momento che risultava l’intrusione nel capannone a ditta chiusa. Le guardie giurate hanno in effetti visto due uomini- dall’aspetto slavi - che si aggiravano dentro lo stabilimento con l’intenzione di rubare qualcosa di prezioso, probabilmente una scocca della carrozzeria di una Ferrari.

Le guardie sono state notate dai due ladri che sono scappati a gambe levate. A quel punto è stato chiesto l’intervento della questura.

Il 113 ha mandato sul posto una pattuglia della Squadra volante che ha perlustrato tutta la zona accuratamente sperando di acciuffare i due intrusi, ma nonostante i tentativi, non sono stati trovati.

Quello di sabato è il secondo colpo tentato e fallito in pochi giorni.

Quello precedente risaliva la 10 luglio scorso. Nel cuore della notte, i ladri erano entrati nello stabilimento e avevano provato a rubare una scocca ma anche in quel caso non erano riusciti a portare a termine il loro lavoro perché era intervenuta la polizia all’ultimo secondo e così erano dovuti fuggire abbandonando il prezioso bottino. Diventa insomma evidente che, nonostante le recinzioni e gli accurati sistemi di protezione messi in atto alla Scaglietti, lo stabilimento sta diventando un bersaglio appetibile per i ladri. Magari ladri che agiscono su commissione, dato l’alto costo delle scocche e dei pezzi di carrozzeria: caso mai riuscissero nel loro obiettivo, troverebbero un mercato di ricettazione (sopratutto all’estero) dedicato alle auto di lusso.