Il Cai custode dei sentieri: al lavoro su 600 chilometri

Nel Modenese un “patrimonio” che ha bisogno di continua manutenzione Il presidente: «Tutto sulle spalle dei volontari e con questa crisi non ci sono fondi»