Raisini, inaugurati i nuovi locali

È la più antica scuola laica in città. Mezzo milione dalla Fondazione

Sono stati inaugurati in via Bonacini i nuovi locali della scuola e del nido d'infanzia Guglielmo Raisini. Le sezioni della scuola d’infanzia sono tre, le sezioni del nido due. La superficie totale dei locali passa da 700 a 850 metri quadrati.

I bambini hanno a disposizione un ampio spazio dedicato alla consumazione dei pasti, un grande atelier (non presente nella vecchia scuola) e un salone centrale per le attività di socializzazione. La Fondazione Cassa di Risparmio di Modena ha concesso un contributo di 500mila euro per i lavori di ristrutturazione. «È uno dei progetti più importanti finanziati dalla Fondazione nel campo dell'edilizia scolastica - ha commentato il presidente della Fondazione Andrea Landi - ed è il risultato di una bella operazione corale che ha visto come protagoniste le istituzioni, le Fondazioni, le cooperative che gestiscono il nido e la scuola d'infanzia».

La scuola materna Guglielmo Raisini è la più antica scuola laica di Modena. Sorta nel 1860 con la denominazione di "Asilo infantile urbano" fu riconosciuta Ente morale nel 1872. Prese la denominazione attuale nel 1908 a seguito della decisione dei soci fondatori che accettarono l'eredità del giurista Emilio Raisini, con la clausola che l'asilo assumesse il nome del padre Guglielmo.