Rc Auto, Modena conviene ai giovani

È la provincia meno cara per i neopatentati. Anche gli altri profili di polizze online sono tra i più contenuti in regione

Rc Auto online: in regione Modena è la città meno cara per i neopatentati ed è conveniente sia per i trentenni e i quarantenni. Una buona notizia, quella che emerge dalla statistica di Facile.it, il sito che si occupa di confronti e brokeraggio tra assicurazioni per auto (e anche moto e motorini). E il dato è in linea con quello pubblicato da un altro sito analogo, con criteri diversi: Segugio.it.

In Emilia-Romagna supera nettamente tutte le province soltanto Bologna, che, fra le maggiori città italiane, si trova a metà strada fra Napoli, la più cara, e Verona, la più conveniente. Segue Rimini (la più cara per i trentenni) ma anche Reggio risulta costosa. Sicuramente agli automobilisti reggiani converrebbe emigrare al di là del Secchia, visti i costi assai più bassi delle assicurazioni a Modena. Nella nostra regione, peraltro, i prezzi più bassi si riscontrano a Ferrara, che è seguita dalla nostra provincia e da Piacenza.

Facile.it ha elaborato le medie di tre profili, relativi a persone che non hanno denunciato sinistri negli ultimi cinque anni. Il primo è quello di un quarantenne diplomato e sposato, che guida un Diesel di cilindrata 1600 ed è nella prima classe di merito. Il secondo è quello di una donna trentacinquenne diplomata e sposata, che ha una 1400 a benzina e si trova nella quarta classe. Si deve notare a tal proposito che, benchè l'Unione Europea abbia vietato qualunque differenziazione tariffaria fra i due sessi, vengono praticati sconti di circa il 10% alle donne, in quanto provocano meno incidenti. Il terzo profilo è quello di un diciannovenne neopatentato con un Diesel 1300 nella quattordicesima classe.

Nella nostra provincia il quarantenne in prima classe paga mediamente 253 euro, mentre a Bologna ne paga 363, a Rimini 323, a Ravenna 317 e a Reggio ben 281. Più economiche Parma con 265 euro e a Ferrara ad appena 235 euro.

Se si considera invece il secondo profilo (quarta classe), Modena è a quota 297 euro contro i 402 di Rimini, i 382 di Bologna, i 281 di Reggio, i 276 di Parma e i 298 di Ferrara. Modena è insomma più conveniente.

Le polizze dei neopatentati sono assai più pesanti, tranne che a Modena. Tuttavia ormai riguardano una percentuale irrisoria di giovani, essendo prevista per loro la stessa classe di merito dei genitori. Se a Modena si registra il minimo regionale con 997 euro, a Reggio si pagano ben 1.325 euro, contro i 1.374 di Bologna, i 1.083 di Parma.

Conclusioni simili per vie diverse arrivano da Segugio.it nella sua analisi provinciale. Emerge che il costo dell’assicurazione auto da noi è in ogni caso sotto la media nazionale (viene indicato un -12%). Addirittura si legge che comparando adeguatamente le proposte si può arrivare a risparmia un 35% a parità di condizioni. Emerge anche che a Modena e provincia in genere si utilizzano veicoli abbastanza nuovi con una sostenuta percorrenza media annuale. Il dato più importante di Segugio.it riguarda il tipo di polizza: il 76% ricorre alla sola responsabilità civile con qualche garanzia accessoria, un 21% alla Rc con copertura furto e incendio e altre garanzie e solo il 2,1% stipula una Kasko o Minikasko.

Dati da maneggiare con estrema cura, mette in guardia un assicuratore esperto, Gianni Bevilacqua di Modena: «Queste statistiche vengono fatte da agenzie private, come appunto Facile.it, e riguardano quasi esclusivamente polizze on-line. Il mondo delle polizze è molto più complesso e variegato, perché qui non si tiene conto delle assicurazioni tradizionali. Secondo aspetto, spesso con queste polizze si crede di risparmiare ma non viene detto tutto e subito da chi le propone. Se si analizzano le coperture e i costi, si possono avere sorprese. Infine, ricordo che sulla polizza Rc pesa un 27% di tasse governative; un elemento da considerare valutando i costi e le coperture proposti. Quindi, attenzione: chiedetevi sempre se davvero spendete meno».