Auto “verdi” in mostra a Montale

Lombroso: «Serve una rivoluzione che punti sul trasporto elettrico»

CASTELNUOVO. Una “rivoluzione copernicana”. Domenica via Caruso ha ospitato la prima “Giornata della mobilità elettrica”. Un’iniziativa organizzata dall’Ecovillaggio di Montale e dal Comune per conoscere sia il tema dei cambiamenti climatici sia le alternative “verdi”. «I cambiamenti climatici sono una realtà - ha spiegato il meteorologo Luca Lombroso - e rendono necessario ridurre la nostra dipendenza dai combustibili fossili». Per lo scienziato si deve invertire la rotta in quattro settori: residenzialità, industria e servizi, mobilità, agricoltura. Tanti curiosi hanno potuto conoscere tre vetture ricaricabili, due Bmw i3 e una Zoe (Renault). Automobili silenziose e rapide: partendo da ferme, le prime toccano i 100 chilometri all’ora in 7,2 secondi. Hanno un’autonomia massima di 160 km/h e per una ricarica (all’80%) occorrono 30 minuti. Inoltre, l’Ecovillaggio ha aperto le porte per mostrare ai visitatori un diverso tipo di appartamenti. «Abbiamo pensato a case energeticamente efficienti - ha spiegato Silvia Pini, ideatrice del centro - inserite in un contesto naturale». «Mi auguro che sia solo l’inizio di una lunga serie di giornate dedicate alla mobilità elettrica», ha concluso Benedetta Brighenti, assessore alle Opere Pubbliche. (g.f.)