Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Open.co spiega i motivi della disdetta del contratto

Dopo la denuncia da parte del sindacato riguardo la disdetta del contratto integrativo, la società cooperativa Open.co, che è operativa nel settore dei serramenti, precisa che «dopo la fusione della...

Dopo la denuncia da parte del sindacato riguardo la disdetta del contratto integrativo, la società cooperativa Open.co, che è operativa nel settore dei serramenti, precisa che «dopo la fusione della Cormo di San Martino in Rio e della Coop Legno di Castelvetro di Modena, che ha dato nascita alla Open.co, la società si trova ad avere due contratti integrativi. Al fine di evitare trattamenti ingiustamente diversi tra i lavoratori delle singole realtà produttive, la direzione aziendale ha provv ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

Dopo la denuncia da parte del sindacato riguardo la disdetta del contratto integrativo, la società cooperativa Open.co, che è operativa nel settore dei serramenti, precisa che «dopo la fusione della Cormo di San Martino in Rio e della Coop Legno di Castelvetro di Modena, che ha dato nascita alla Open.co, la società si trova ad avere due contratti integrativi. Al fine di evitare trattamenti ingiustamente diversi tra i lavoratori delle singole realtà produttive, la direzione aziendale ha provveduto a dare disdetta dei singoli contratti integrativi aziendali, che scadranno al 31 dicembre, con il preciso intento che a partire dal 1° gennaio del 2015 la Open.co possa avere un unico contratto aziendale. A scanso di ogni equivoco la direzione comunica che i contratti integrativi attuali rimarranno in vigore fino al 31 dicembre. La situazione economica della nostra società ci lega alla dura realtà della crisi e, proprio per costruire un futuro responsabile, la direzione ha avviato la richiesta di revisione degli integrativi. La direzione si mette a disposizione per costruire assieme ai soci, al sindacato ed ai lavoratori il futuro della nostra cooperativa e, per arrivare entro fine anno al nuovo integrativo aziendale valido per tutti i lavoratori di Open.co».