Crolla un controsoffitto Evacuato il teatro Carani Teatro inagibile

Improvviso cedimento ieri sera durante lo spettacolo per le scuole di Roteglia Paura per cinquecento persone, tra cui molti bambini, costrette ad uscire

Quasi cinquecento persone evacuate improvvisamente dal Carani, per l’apertura repentina di una crepa nel controsoffitto della galleria del teatro. È accaduto ieri poco prima delle 23, con momenti di comprensibile paura, per alcuni anche di panico, specie perchè allo spettacolo stavano assistendo centinaia di bambini. In scena stava infatti andando lo spettacolo “Condominio 51, un sogno in Paradiso”, evento benefico a favore delle scuole medie ed elementari di Roteglia. E tanti bambini, con le famiglie, erano accorsi in centro per assistere alla manifestazione.

Non è chiaro se la crepa, che poi ha interessato un’area del controsofitto di alcuni metri quadrati, ci fosse già. Fatto sta che alcuni spettatori sono stati investiti da polvere e piccoli detriti e quando gli sguardi si sono alzati a tutti è apparso evidente cosa stesse accadendo. Dopo qualche momento di sconcerto e di paura, si è così deciso di evacuare immediatamente il teatro. Sono stati attivati i vigili del fuoco di Sassuolo, e anche i carabinieri della compagnia di Sassuolo, per cercare di inquadrare la situazione e assicurare la calma, mantenendo a distanza di sicurezza le persone, in attesa degli accertamenti che si sono protratti per alcune ore.

La prima valutazione, dopo pochi minuti, è stata quella di una frattura nel controsofitto, auspicabilmente non collegata a danni strutturali. I vigili del fuoco, d’accordo con i tecnici del Comune, hanno comunque subito optato per l’evacuazione del teatro.

Nel frattempo sono stati annullati fino a nuove disposizioni tutti gli appuntamenti previsti all’interno del teatro. Stamattina era previsto un convegno e in serata lo spettacolo promosso dall'associazione cittadina “Per vincere domani”.

Avrebbe voluto tutta un’altra serata l’assessore alla cultura del Comune di Sassuolo Giulia Pigoni, presente a teatro e tra le prime ad occuparsi dell’evacuazione, avvenuta senza problemi spiegando al pubblico, in tranquillità, cosa fosse successo.

«Ha ceduto - spiega la stessa Pigoni - un controsoffitto della seconda galleria, e non appena una persona ha dato l’allarme abbiamo subito verificato l’entità dei danni per capire se ci potessero essere pericoli per le persone. I vigili del fuoco, presenti come in ogni appuntamento aperto al pubblico, hanno da subito preferito evacuare il teatro nonostante mancasse ormai poco al termine della rappresentazione. Siamo stati scrupolosi e lo saremo anche da oggi in avanti nei controlli che continueranno anche nelle prossime ore. Per fortuna, nonostante questo evento improvviso, non si è fatto male nessuno».

Nella mattinata odierna il prefetto ha emesso una nota ufficiale in cui oltre a ricostruire l'accaduto annuncia ch il teatro resta per il momento inagibile "Allo scopo di consentire una approfondita verifica all’impianto, ed in considerazione della  possibilità di ulteriori cadute di porzioni di soffitto, il Teatro è stato dichiarato temporaneamente inagibile. - viene spiegato - Il Prefetto di Modena, tempestivamente informato, ha seguito direttamente tutte le fasi dell’evento, ed ha immediatamente contattato il Sindaco di Sassuolo, il quale ha interdetto l’utilizzo della struttura fino al completo accertamento delle sue condizioni di stabilità ed al ripristino delle parti danneggiate>.