«Mirandola sarà capitale di tutta la nostra attività»

«Con la fusione si produrrà il 52% del fatturato con la metà di tutti i dipendenti e qui avrà sede una delle tre unità strategiche, dedicata alla cardiochirurgia»