Modena, laurea a Cambridge

Le nostre eccellenze gastronomiche protagoniste nel blasonato ateneo inglese

Rilanciare le eccellenze del made in Italy e riportare in alto i valori e la qualità dei prodotti della terra. Questo l’obiettivo dell’evento che si svolge in questi giorni nel prestigiosissimo Stephen Hawkin Building situato nello storico Gonville e Caius College di Cambridge e che vede protagonisti i produttori dei blasoni della tavola modenese.

L’idea di questo viaggio nasce da Umberto Guadagnin grazie alla collaborazione del professore Basilio Papa, di Giuseppe Savarese, presidente I.T.M.A.W. (International Turism Manager Association Welness), con la collaborazione di Giuseppe Rabino e di Enrico Corsetti. Modena in questa missione alla conquista di Cambridge e del Regno Unito è rappresentata dalle aziende: La Tradizione (Aceto balsamico tradizionale di Modena), l’Acetaia Ferrari Amorotti, Caseificio “Quattro Madonne” (Parmigiano Reggiano), Cantina Sociale di Carpi e Sorbara (Lambrusco), Salumificio Vitali (Prosciutto di Modena), con il consorzio Tutela Aceto Balsamico Tradizionale di Modena.

Il progetto consiste nella presentazione dei prodotti tipici a buyer locali di alto livello, che necessitano di conoscere e apprezzare le eccellenze di nicchia, per contrastare le continue frodi ai danni dei produttori italiani, specialmente quelle che colpiscono le tipicità locali di grande eccellenza. Inoltre, l’evento è stato creato per mettere in contatto gli operatori inglesi dei settori ristorazione e distribuzione con le eccellenze del territorio modenese alfine di dare a loro una maggiore conoscenza dei prodotti e delle loro caratteristiche. La disponibilità dell’esclusivo Stephen Hawkin Building è stata garantita dall’intervento di Paolo Pace “maggiordomo” del College e Umberto Guadagnin presidente e ambasciatore di Itmaw, cornice ideale per rappresentare al meglio la filosofia di ricerca della qualità che contraddistingue le aziende partecipanti e l’associazione del progetto.

Serena Arbizzi