Expo toglie giovani turisti ma Maranello resta al top

Il bilancio di Ghini: «Già 6mila visitatori, ma i ragazzi vengono attratti da Milano» Il flop della Mediopadana poco pubblicizzata. La città si prepara alla Notte Rossa

MARANELLO. L’Expo? «Sta togliendo giovani visitatori al Museo Ferrari di Maranello».

La stazione Mediopadana? «C’è un problema d’identità, non si sa dove sia».

Antonio Ghini, direttore del Museo Ferrari nella patria del Cavallino e del Mef di Modena, ha commentato le prime cifre sulle visite ai due luoghi dedicati alla Rossa. «A Modena sta andando bene - ha risposto, premesso come sia difficile vedere quali turisti giungano dopo l’esposizione universale di Milano e quali sarebbero giunti lo stesso - mentre a Maranello ci ha portato via visitatori, specie giovani, che vanno a Milano. Abbiamo avuto oltre 6mila visite, un trend che conferma il target che ci siamo fissati, contiamo di raggiungere il punto di pareggio previsto dal progetto».

Un risultato importante, secondo il direttore dei due Musei, è il riconoscimento internazionale che ne deriva. «L’indice di soddisfazione è altissimo - ha spiegato Ghini - in più casi ci hanno detto “è proprio vero”. Facciamo vedere che noi italiani siamo in grado di fare quello che promettiamo. Molti stanno passando dalla visita di un giorno a quella di due. Stiamo facendo turismo del territorio, non di città».

Allargando la mappa da Maranello (e Modena) c’è la stazione Mediopadana, da cui giungono (o dovrebbero giungere) numerosi turisti diretti nei luoghi della Rossa. «C’è un problema d’identità - ha criticato il direttore - non si sa dove sia. Non è stata “venduta” come prodotto, non è stata data la necessaria conoscenza al pubblico. La stazione di Bologna però funziona, anche con il “serbatoio” di Firenze. Comunque andiamo avanti anche se a bordo c’è una sola persona».

I richiami “milanesi” del circuito Discover Ferrari & Pavarotti Land sembrano funzionare, non solo per i nostri giovani. «Stasera sarà inaugurato il ristorante Pavarotti a Milano - ha ripreso Ghini - la Ferrari e il tenore sono ottimi richiami». Un richiamo sabato sarà lo stand Anci - Città dei Motori per Expo 2015, allestito in via Nazionale in occasione della quarta Notte Rossa. Un’iniziativa «a cui hanno contributo tanti soggetti - ha riconosciuto il sindaco, Massimiliano Morini - a livello creativo, di eventi ed economico. Negli scorsi anni abbiamo avuto dagli 8mila ai 10mila visitatori, ci auguriamo di averne altrettanti». Il programma partirà alle 18 e si concluderà a sera inoltrate.

Gabriele Farina