Modena, jeep centra la rotatoria e sfascia tutto

Un 46enne non vede la rotonda, l’auto sbanda e finisce sulla ciclabile. A pezzi una centralina: la zona senza telefono e web

MODENA. Incidente impressionante sabato sera in viale Medaglie d’Oro. Una jeep che procedeva verso la Stazione Piccola ha centrato la piccola rotatoria all’altezza della svolta per via Carlo Sigonio. Il mezzo si è ribaltato distruggendo quello che trovava sul percorso, compresa una centralina telefonica, finendo la corsa in mezzo alla pista ciclabile. Lesioni lievi per il conducente, un modenese che, dai primi accertamenti, risulta aver guidato con la patente ritirata nelle scorse settimane.

L’incidente è accaduto intorno alle 22.30 di sabato sera. Una Jeep Cherokee stava percorrendo il viale dal Parco verso la Stazione piccola. È possibile che il conducente non si sia accorto della rotatoria perché l’ha proprio centrata sul lato destro, forse nel tentativo di evitarla all’ultimo secondo, distruggendo il cordolo di cemento.

Poi si è sentito il boato, un rumore assordante per la strada che ha attirato l’attenzione generale, mentre la Jeep travolgeva tutto spaccando una centralina vicino a un cartello pubblicitario e finendo in mezzo alla ciclabile all’altezza di via Archirola. Per fortuna in quel momento non passava nessuno su quel punto di solito molto trafficato e la jeep si è fermata per inerzia. La gente si è affacciata ed è uscita in strada esterrefatta per vedere cosa succedeva. Sul posto anche una pattuglia della polizia stradale di Mirandola.

Il conducente, benché frastornato e pieno di lividi, non correva alcun pericolo. Il veicolo sfasciato è stato rimosso e ora sono in corso accertamenti per chiarire le cause dell’accaduto.

Il guidatore - F.M., 46 anni, modenese - dovrà fornire parecchie spiegazioni alla polizia stradale. Pare infatti certo che non dovesse assolutamente trovarsi al volante della jeep: la patente gli era stata ritirata perché positivo a un recente test fatto mentre era alla guida. Se così fosse, per lui sarebbero in arrivo altri e più pesanti guai con la giustizia.

La corsa impazzita della jeep verso la ciclabile ha avuto però un’altra conseguenza pesante per tutta la zona. La distruzione della centralina telefonica ha infatti privato dell’uso del telefono fisso la maggioranza degli utenti del quartiere. Anche per chi usa internet ieri è stata una giornata da dimenticare. Numerose le segnalazioni arrivate in redazione per far sapere che non arrivava più il segnale web: la fibra ottica era rimasta danneggiata. Alcuni si sono anche lamentati del fatto che la compagnia telefonica è stata avvisata tempestivamente del grave guasto ma che ieri non si è presentato nessuno: la cabina sfasciata è rimasta abbandonata “protetta” da una sempre banda per transennarla. (c.g.)