Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Mirandola. Enel recupera i crediti nei Map del dopo sisma

Sono 92 le utenze con "rilevante posizione debitoria" nei Moduli Abitativi Provvisori: ora l'azienda interverrà 

MIRANDOLA. Enel prosegue con le azioni di recupero del credito nei confronti dei clienti morosi delle province di Modena e Ferrara che occupano i Moduli Abitativi Provvisori in seguito al terremoto del 2012. Attualmente, su 218 forniture di energia elettrica ancora attive nei Map, sono 92 quelle che hanno registrato nel tempo una "rilevante posizione debitoria". Di queste, 25 utenze sono già interessate da una riduzione della potenza e a breve saranno completamente distaccate. Sono invece 67 ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

MIRANDOLA. Enel prosegue con le azioni di recupero del credito nei confronti dei clienti morosi delle province di Modena e Ferrara che occupano i Moduli Abitativi Provvisori in seguito al terremoto del 2012. Attualmente, su 218 forniture di energia elettrica ancora attive nei Map, sono 92 quelle che hanno registrato nel tempo una "rilevante posizione debitoria". Di queste, 25 utenze sono già interessate da una riduzione della potenza e a breve saranno completamente distaccate. Sono invece 67 le forniture per le quali sarà avviata la procedura di riduzione della potenza.

Map nella Bassa: l'Enel passa al recupero dei crediti

   Il piano di recupero del credito scaduto  stato illustrato a Modena da Mario Fadda, responsabile mercato Nord Est di Enel, e da Massimo Formichella, responsabile credito di Enel.
"L'azienda - si legge in una nota di Enel - ha atteso fino a novembre 2015 prima di avviare le azioni di riduzione di potenza delle forniture, dimostrando in ogni circostanza la massima disponibilit ed attenzione" e "ribadisce con forza la propria disponibilit a procedere alla riattivazione a piena potenza delle forniture concordando con il cliente un parziale pagamento del debito, e l'impegno a onorare la parte restante con un piano di rientro in forma rateale".