Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Sei sospeso a scuola? A Modena vai a lavorare

Modena.  Il Consiglio dà mandato alla giunta di avviare l'iniziativa in collaborazione con le scuole: i ragazzi impegnati in lavori socialmente utili

MODENA Sei indisciplinato? A forza di note è scattata la sospensione? Niente "panchina" ma subito in campo: invece dei banchi di scuola ci saranno lavori  socialmente utili. Volontariato per chi viene punito a scuola, lo ha deciso il Comune. Prevedere la possibilità di svolgere attività socialmente utili in associazioni di volontariato come alternativa alla misura disciplinare della sospensione per gli studenti delle scuole superiori modenesi ed eventualmente anche per quelli di terza media. ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

MODENA Sei indisciplinato? A forza di note è scattata la sospensione? Niente "panchina" ma subito in campo: invece dei banchi di scuola ci saranno lavori  socialmente utili. Volontariato per chi viene punito a scuola, lo ha deciso il Comune. Prevedere la possibilità di svolgere attività socialmente utili in associazioni di volontariato come alternativa alla misura disciplinare della sospensione per gli studenti delle scuole superiori modenesi ed eventualmente anche per quelli di terza media. È quanto chiede l’ordine del giorno del Pd presentato in Consiglio comunale dal consigliere Grazia Baracchi e approvato con il voto favorevole di Pd, Sel, Fas-Sinistra italiana, Per me Modena, Movimento 5 stelle; quello contrario di Forza Italia e l’astensione di Idea-Popolari liberali.

PRENDERE COSCIENZA Il documento, evidenziando in premessa il fenomeno crescente del bullismo in seguito al quale è “sempre più necessario attivare percorsi di recupero per condurre i ragazzi a prendere coscienza dei comportamenti antisociali messi in atto, rafforzare il senso di responsabilità e ripristinare rapporti corretti all’interno della comunità”, chiede di definire un protocollo tra il Comune di Modena, l’Ufficio Scolastico regionale per la Provincia di Modena e il Centro servizi di volontariato per “determinare in modo chiaro e strutturato la possibilità di inserire in percorsi educativi e formativi gli studenti delle scuole superiori, ed eventualmente gli alunni di terza media, sanzionati con una sospensione dalle lezioni, facendo loro svolgere attività socialmente utili in associazioni di volontariato”.

I LAVORI Obiettivo del protocollo è costruire una rete di collaborazione tra la scuola e il mondo del volontariato che “favorisca un reale e concreto confronto con i valori della solidarietà e l’assunzione di stili di comportamento positivo, contribuendo alla formazione di una coscienza responsabile e offra un ventaglio di opportunità per favorire la crescita di questi giovani”. Il percorso educativo dovrebbe inoltre essere programmato e condiviso con gli studenti, le famiglie, le altre componenti scolastiche e le istituzioni del territorio.