Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Il paese a un bivio per il futuro

Turismo, riflessi sull’economia e tagli dallo Stato tra i temi scottanti

Da anni non si assisteva, a Zocca, a una campagna elettorale così vasta, partecipata e dall’esito incerto. L'interesse così alto della cittadinanza rivela però anche le forti attese della popolazione, desiderosa di un'inversione di tendenza rispetto alla situazione generale del paese. Da anni si assiste a un declino del turismo che per decenni era stato il vero motore economico del territorio: diversi alberghi sono stati chiusi o riconvertiti ad altre attività, tante case di villeggiatura, c ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

Da anni non si assisteva, a Zocca, a una campagna elettorale così vasta, partecipata e dall’esito incerto. L'interesse così alto della cittadinanza rivela però anche le forti attese della popolazione, desiderosa di un'inversione di tendenza rispetto alla situazione generale del paese. Da anni si assiste a un declino del turismo che per decenni era stato il vero motore economico del territorio: diversi alberghi sono stati chiusi o riconvertiti ad altre attività, tante case di villeggiatura, costruite nel boom degli anni '70, restano chiuse e invendute. La situazione non è delle più rosee anche per le aziende meccaniche e per coltivatori e allevatori. Sul Comune pesa ancora lo scandalo delle urbanizzazioni sottratte dal funzionario dell'ufficio tecnico Sergio Leonelli: sono ancora in corso i procedimenti per verificare chi fra i contribuenti debba versare nuovamente gli oneri e questo inevitabilmente scalda gli animi di molti. I tagli e le restrizioni ai piccoli Comuni hanno poi reso complicata la situazione a livello amministrativo. Per ottimizzare i costi si è optato per l'adesione all'Unione Terre di Castelli, ma la prospettiva di una fusione con i Comuni di pianura non convince per la diversità di esigenze fra i territori. Di fronte a queste difficoltà le risposte della politica non sempre sono state efficaci: non è un caso che gli ultimi due sindaci abbiano amministrato per un solo mandato, senza ripresentarsi alle comunali successive. Ora il Pd punta sull'esperienza di Aldo Preci, mentre le opposizioni si dividono in tre schieramenti. Tutto lascia pensare che la vera sfida sarà tra Preci e Tanari, con Baccolini un po' più staccato e la cenerentola Temprati. (f.c.)