Cade in piscina, bimbo di 18 mesi grave in ospedale

Si aggirava nei pressi della piscina, installata per sconfiggere la calura estiva, quando, per cause che non sono ancora state definitivamente accertate, è caduto in acqua. Un bambino di 18 mesi è...

Si aggirava nei pressi della piscina, installata per sconfiggere la calura estiva, quando, per cause che non sono ancora state definitivamente accertate, è caduto in acqua. Un bambino di 18 mesi è ora ricoverato in terapia intensiva all’ospedale Policlinico di Modena. I medici lo stanno monitorando per verificare la reazione del corpicino alle cure, ma la prognosi resterà riservata per ancora qualche tempo. Si teme che possa avere acqua nei polmoni e quindi la cautela, in casi simili, è sempre d’obbligo. Tra i camici bianchi, però, si respira un pizzico di ottimismo rispetto ai drammatici momenti vissuti giovedì, nel tardo pomeriggio, a San Marino. Il piccolo si trovava in un’abitazione privata dove è stata realizzata una piscina provvisoria. Secondo una prima ricostruzione si sarebbe avvicinato accidentalmente all’acqua, cadendo nella vasca. A quell’età non si sa nuotare e ha cercato con tutte le sue forze di restare a galla. I soccorsi dei presenti sono stati immediati e si è evitata una tragedia. In parallelo è partita tutta la macchina dell’emergenza: sul posto è infatti intervenuta un’ambulanza del 118, che ha prestato le prime cure per poi decidere per il trasferimento del bambino in una struttura adeguata quale può essere il Policlinico. Il bimbo è ora seguito dai medici mentre i genitori non lo lasciano mai solo.

A San Marino, invece, è intervenuta una pattuglia dei carabinieri per ricostruire la dinamica esatta di quanto avvenuto. Al momento non c’è alcun fascicolo d’inchiesta aperto anche perché quanto avvenuto si declina come incidente domestico, ma gli accertamenti conoscitivi erano doverosi anche alla luce della disgrazia di Campogalliano.