Modena, è la notte di Harry Potter. Una caccia al tesoro per giovani maghi e libro a mezzanotte

Questa sera in piazza Mazzini col Festival Passa la Parola un grande gioco che metterà in palio l’ultima opera Al Cinema Victoria iniziativa speciale alla libreria Mondadori, festeggiamenti e gadget a Grandemilia. Libro anche alla Feltrinelli con apertura di mezzanotte

MODENA. È iniziato a Modena un grande viaggio nel mondo dei libri e della cultura con la prima giornata di Passa la Parola - I bambini e i ragazzi leggono, il Festival della Lettura per Ragazzi organizzato e ideato dalla libreria di Vignola “Castello di Carta” e da Csi Modena (Centro sportivo italiano), in programma anche oggi, domani, sabato e domenica in piazza Mazzini e alla biblioteca Delfini. Grande successo per i primi appuntamenti con Giusi Quarenghi, Giovanna Zoboli, Marco Dallari e Fabio Lazzari.

Ieri primi eventi anche in piazza Mazzini, dove si concentrerà il clou del week end, ma un evento è già sotto i riflettori. Oltre ai tradizionali appuntamenti ce ne sarà uno dedicato a tutti gli appassionati di Harry Potter: alle ore 22.30 di oggi 23 settembre, in piazza Mazzini, caccia al tesoro letteraria a squadre sulla traccia degli indimenticabili libri della saga del famoso mago che faranno da guida all'evento più atteso dell'anno, l'uscita del nuovo libro "Harry Potter e la maledizione dell'erede" (ed. Salani) in uscita sabato 24 settembre. Il libro, che verrà poi consegnato ai tre vincitori della caccia al tesoro, potrà poi essere acquistato a partire dalle 00.01 di sabato 24 settembre presso la Libreria del Festival allestita in piazza Mazzini. L'evento è su prenotazione, con posti limitati, chiamare il numero 059 769731 (in caso di maltempo sarà annullato).

Tra gli appuntamenti da non perdere ci sono anche le mostre.

La sesta edizione di Passa la Parola dedicherà quattro mostre a illustratori importanti come Vittoria Facchini e Sonia Maria Luce Possentini, ma anche a giovani illustratori talentuosi con un immaginario straordinario e coinvolgente come Michele Rocchetti e Andrea Antinori.

Da segnalare anche la mostra Espressione of Hope che si inserisce nell'ambito degli eventi collaterali del Festival, grazie alla collaborazione con Sanofi Genzyme: una collezione di opere d'arte realizzate da persone affette da malattie rare, per sensibilizzare e alzare l'attenzione rispetto al tema delle malattie da accumulo lisosomiale (Lsd).