Il Màt Pride apre a Modena la settimana della salute mentale

Un momento della sfilata in centro a Modena per Màt

Un coloratissimo corteo ha sfilato lungo la via Emilia da piazzale Sant'Agostino a piazza Mazzini per inaugurare in modo gioioso la Settimana modenese della salute mentale

MODENA. Quattrocento passi e oltre contro il pregiudizio. E' partito da largo Sant’Agostino il Màt Pride, la marcia per combattere lo stigma con cui si apre la sesta Settimana della salute mentale in programma a Modena dal 23 al 30 ottobre.

Banda in testa il blu delle divise si è fuso con il giallo delle magliette e dei palloncini per comporre una marea animata con i colori cittadini.

La sfilata in centro: il "Màt Pride" con 400 persone

La moltitudine di persone “dimentica” tante etichette: medico, paziente, familiare... Intanto, in decine iniziano ad avvicinarsi al corteo.

«I modelli stanno cambiando - anticipa il dottor Fabrizio Starace, direttore del dipartimento di Salute mentale dell’Ausl di Modena - in maniera estremamente significativa. A Modena siamo passati dalle centinaia di episodi di contenzione meccanica registrate qualche anno fa ai due casi di quest’anno. L’opzione “contenzione zero” è praticabile e andiamo in questa direzione».

In mattinata il dirigente aveva incontrato esperti nazionali e internazionali nel convegno d’apertura della Settimana di lavori dedicati alla salute mentale