Vandelli: "Bper, pronta ad acquisire Cassa di Risparmio di Ferrara. Ma ci vuole un po' di tempo"

Lo ha dichiarato l'a.D. di Bper, Alessandro Vandelli, nel corso della conferenza stampa di presentazione del 23esimo congresso Assiom Forex, in calendario venerdì e sabato a Modena.

MODENA. - - 'Credo Che sia necessaria ancora qualche settimana di lavoro' per definire l'acquisizione della Cassa di Risparmio di Ferrara: "Rimango positivo perchè credo che le condizioni per fare una cosa buona ci siano, ora è necessario aprire un dialogo, un confronto con il fondo di risoluzione per rendere possibile l'operazione e mi auguro che nel giro di qualche settimana si possa trovare una soluzione".

Lo ha dichiarato l'a.D. di Bper, Alessandro Vandelli, nel corso della conferenza stampa di presentazione del 23esimo congresso Assiom Forex, in calendario venerdì e sabato a Modena. Vandelli ha sottolineato in ogni caso che l'operazione ricalcherà in larga misura quella effettuata da ubi banca sulle altre tre "good bank" (Banca Marche, Etruria e Carichieti): "Molti schemi e caratteristiche dell'operazione Ubi verranno mutuati in questa operazione, sia dal lato prezzo che per il set di garanzie, con le opportune personalizzazioni. Questo aspetto - ha aggiunto - potrebbe anche aiutare a rendere celere questo processo, speriamo che il fatto che ci sia stato questo lavoro con esito positivo possa rendere più rapida questa fase". A differenza di quanto fatto da ubi, però, vandelli esclude categoricamente ogni ipotesi di aumento di capitale per Bper: 'lo escludo assolutamente - ha chiarito - E' cosa che non ha proprio neanche dignità di discussione. Sono dimensioni tali che non ci sono proprio problemi di sorta. Il tema - ha ribadito - non esiste anche per le dimensioni relative che ci sono. Ferrara ha circa un peso del 4-5% del totale post fusione. E' una dimensione tale che, vista l'attuale solidità patrimoniale di bper, non comporta problemì.