Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Sassuolo: «Spari alla mia gattina» Indagine contro ignoti

La violenza a Rometta Alta. La padrona: «Speriamo di riuscire a salvarle la vita Abbiamo fatto denuncia. Nei giorni scorsi era stato trovato un altro felino morto»

Hanno sparato a miss Withers. L’inqualificabile atto di crudeltà è avvenuto nel quartiere Rometta alta, in via Fogazzaro. Vittima una gattina di soli 8 mesi dolce e mansueta accolta ed accudita da una famiglia sassolese. Eccone i dettagli. «Avevamo un gatto che ci ha lasciati lo scorso anno – racconta Chiara Maestri, la proprietaria del felino – dopo 18 bellissimi anni di convivenza. Abbiamo avuto l’opportunità di colmare questo vuoto ed abbiamo adottato miss Withers, alla quale ho dato il n ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

Hanno sparato a miss Withers. L’inqualificabile atto di crudeltà è avvenuto nel quartiere Rometta alta, in via Fogazzaro. Vittima una gattina di soli 8 mesi dolce e mansueta accolta ed accudita da una famiglia sassolese. Eccone i dettagli. «Avevamo un gatto che ci ha lasciati lo scorso anno – racconta Chiara Maestri, la proprietaria del felino – dopo 18 bellissimi anni di convivenza. Abbiamo avuto l’opportunità di colmare questo vuoto ed abbiamo adottato miss Withers, alla quale ho dato il nome della protagonista di un film, e le cose sono andate avanti per mesi senza problemi. Lei usciva al mattina, si aggirava nell’isolato delle villette a schiera dove abita la mia famiglia, rientrava per il pranzo e poi nel secondo pomeriggio per la notte. Tutto è filato liscio fino all’altro giorno, quando, non vedendola arrivare, siamo scesi in strada ed abbiamo trovato il nostro animale per terra, con una zampa cadente. Pensavamo ad un investimento da parte di un’automobile ma poi ci siamo resi conto che sanguinava dall’omero e siamo corsi dal veterinario”. Qui la drammatica scoperta. «Esattamente – continua la donna – visto che la dottoressa che sostituisce il nostro veterinario, che era in ferie, ha effettuato degli esami ed ha riscontrato che conficcato nell’omero di miss Withers c’è un proiettile. Ha chiesto se accettavamo che facesse un intervento chirurgico che non ha potuto completare per non compromettere la vita della nostra gatta, visto che oltre 2 ore di anestesia non le avrebbe sopportate e, in vista di un nuovo tentativo nei prossimi giorni, ci ha ridato la gattina ed una cura a base di antibiotici che stiamo portando avanti sperando che serva a salvarla».
Avete qualche ipotesi sull’autore di questo insano gesto di crudeltà? «Gli inquilini del vicinato – dice sconsolata la proprietaria della gatta – sono tutte persone conosciute ed alcuni di essi hanno animali, per cui al momento non c’è nessuna ipotesi concreta. La preoccupazione mia e dei miei familiari è soprattutto quella che questo atto criminoso possa essere ripetuto. Qualche settimana fa, infatti, un altro gatto di colore bianco che vedevamo aggirarsi nei paraggi di casa nostra, è stato trovato morto poco distante e non certo sull’asfalto. È un pericolo che siamo consapevoli di correre ma abbiamo sporto comunque denuncia contro ignoti e speriamo di trovare il colpevole».