Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Modena Park, le auto in sosta degli spettatori e l’incubo dei ladri

A presidiare le aree ci saranno gruppi di volontari collocati però solo all’esterno

Sono circa 46mila i posti auto per gli avventori del concerto, per quella grande marea di persone che inonderà su quattro ruote la nostra città. Sono ventidue i luoghi dove sono stati allestiti i parcheggi, dislocati dove c’erra spazio e in zone più o meno strategiche per raggiungere la zona del parco Ferrari. Da tenere presente c’è che non è previsto una servizio di navette, gli spostamenti in città, dalla stazione dei treni e dai parcheggi dovranno avvenire a piedi o in bicicletta tenendo ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

Sono circa 46mila i posti auto per gli avventori del concerto, per quella grande marea di persone che inonderà su quattro ruote la nostra città. Sono ventidue i luoghi dove sono stati allestiti i parcheggi, dislocati dove c’erra spazio e in zone più o meno strategiche per raggiungere la zona del parco Ferrari. Da tenere presente c’è che non è previsto una servizio di navette, gli spostamenti in città, dalla stazione dei treni e dai parcheggi dovranno avvenire a piedi o in bicicletta tenendo conto delle difficoltà ad utilizzare la bici nelle aree più prossime al concerto. Ma al di là dell’ultimo esodo verso la tanto agognata meta, tutti dovranno fare attenzione a come lasciano la propria auto. Le 46mila auto “nuove” che sosteranno e che verranno lasciate sole dai proprietari dovranno, per quanto possibile, cercare di non d richiamare una molto probabile azione dei topi d’auto. Il consiglio fondamentale, valido comunque in qualsiasi altra situazione. è quello di non lasciare in vista, all’interno, sui sedili, sul cruscotto, oggetti, borse, spiccioli e qualsiasi altra “cosa” che può invitare il ladro ad entrare in azione. Nulla in auto e, si presume, non sarà facile per gli spettatori del concerto perché dovranno lasciare pressoché tutto in auto. Niente zaini grandi, niente bastoni per selfie, ombrelli, bombolette spray, caschi, armi, catene, utensili, animali e quant'altro ancora. i bauli, è facile immaginarlo, saranno pieni zeppi nelle auto che, quasi tutte, arriveranno con quattro o cinque passeggeri a seconda dell'omologazione della vettura.

Chi sorveglierà i parcheggi? Chi garantirà la sicurezza di questi luoghi? Se si parla di sicurezza, ovviamente la priorità è destinata alle persone. Tutte le forze dell’ordine e tutto il circo del concerto si adopereranno per l’incolumità della gente che partecipa al grande evento. Prima le persone e poi le cose dunque. Ciò non toglie che il problema si pone. Tutte quelle auto fanno gola. Ma non saranno del tutto lasciate sole. Ci saranno i volontari, i gruppi di persone delle varie associazioni che hanno messo a disposizione la loro presenza per il grande evento. Saranno collocati all'esterno dei parcheggi, una specie di piccolo presidio. Non staranno certo ad aggirarsi tra le vetture, ma sentiranno il rumore di qualche spaccata di sicuro non si volteranno dall’altra parte.

Stefano Totaro