Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Gli albergatori carpigiani: «Vasco: vogliamo treni per Carpi»

I proprietari degli hotel che registrano il tutto esaurito per Modena Park: «Un’assurda assenza di convogli per i fan dopo Modena Park»

Gli albergatori sono sul piede di guerra in vista di Modena Park, il mega concerto di Vasco Rossi del primo luglio. In occasione di questa data “storica”, gli hotel di Carpi hanno iniziato a ricevere prenotazioni da fan di tutto il mondo sin da un anno fa e registrano il tutto esaurito a ridosso dell’evento. Vista l’importanza cruciale di quest’appuntamento, gli albergatori hanno domandato a più riprese se il treno faccia delle fermate alla stazione di Carpi da Modena dopo il concerto. Ma la ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

Gli albergatori sono sul piede di guerra in vista di Modena Park, il mega concerto di Vasco Rossi del primo luglio. In occasione di questa data “storica”, gli hotel di Carpi hanno iniziato a ricevere prenotazioni da fan di tutto il mondo sin da un anno fa e registrano il tutto esaurito a ridosso dell’evento. Vista l’importanza cruciale di quest’appuntamento, gli albergatori hanno domandato a più riprese se il treno faccia delle fermate alla stazione di Carpi da Modena dopo il concerto. Ma la risposta è stata negativa. «Ci sarà un frecciabianca Mantova/Modena ma non fermerà a Carpi - spiega l’assessore alla mobilità del Comune di Carpi, Cesare Galantini - Trenitalia mi ha risposto che il Frecciabianca non ha più posti: è tutto prenotato quindi anche se fermasse a Carpi sarebbe inutili. Sgomberata questa ipotesi non ci sono possibilità. La linea che passa da Carpi deve rimanere libera per trasportare merci. Si tratta di una scelta concordata con gli organizzatori in virtù dei 100mila biglietti venduti in Emilia Romagna localizzati principalmente sulle città che si trovano sull’asse tra Piacenza e Rimini».

In altre parole, i fan che dormono a Carpi non fanno differenza. E questo per chi gestisce gli hotel non va assolutamente bene. «Le prime camere per Vasco le ho vendute un anno fa - spiega Alessandro Miglioli, direttore dell’Hotel Carpi - e mi aspettavo che ci fosse un servizio di treni che collegasse Modena a Carpi dopo il concerto. Paradossalmente, invece, sarà più comodo per i fan alloggiare a Milano rispetto a Carpi. E il rischio per chi torna in macchina è quello di trovarsi imbottigliati in autostrada. Noi abbiamo 80 camere al completo per un totale di 140 fan. Come tariffa non abbiamo superato i 300 euro per una matrimoniale in occasione di questo evento - prosegue Alessandro Miglioli - Ci dispiace non essere stati considerati: tra Carpi e Correggio gli alberghi sono pieni. Anche Correggio avrebbe potuto usufruire della fermata a Carpi».

Anche all’hotel Gabarda è tutto pieno. «Ci avevano detto che ci sarebbe stato il treno per il ritorno, ma non è così - dice Gianmaria Birioni, dipendente dell’albergo - C’è gente che ha prenotato da Verona e fa prima a rientrare a casa piuttosto che in hotel dopo il Modena Park. Da noi arrivano fan dalla Svizzera e dalla Puglia. Avevamo ricevuto una prenotazione anche dal Brasile, poi disdetta perché questi hanno trovato alloggio a Modena. Abbiamo 30 camere e 50 persone per il mega evento. Le tariffe vanno dagli 80 ai 230 euro» conclude Birioni. (s.a.)