Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Vasco sulla pelle, boom di tatuaggi 

Oltre 200 persone da Alle Tattoo per farsi imprimere un ricordo di Modena Park 

MODENA. L’Oscar della “Vasco per sempre”, la maratona no stop indetta dal re del tatuaggio, Alle Tattoo Bonacorsi, che ha portato nel suo studio di Limidi ben 200 aficionados del Blasco, che si sono fatti imprimere indelebilmente sulla pelle un omaggio al rocker di Zocca pre, durante e dopo l’evento epocale di Modena Park, lo vince di gran lunga lui. Un “giovanotto” di quasi 70 anni che in barba all’età ha deciso di farsi tatuare una dedica speciale tratta dalla famigerata “Sally”, non solo ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

MODENA. L’Oscar della “Vasco per sempre”, la maratona no stop indetta dal re del tatuaggio, Alle Tattoo Bonacorsi, che ha portato nel suo studio di Limidi ben 200 aficionados del Blasco, che si sono fatti imprimere indelebilmente sulla pelle un omaggio al rocker di Zocca pre, durante e dopo l’evento epocale di Modena Park, lo vince di gran lunga lui. Un “giovanotto” di quasi 70 anni che in barba all’età ha deciso di farsi tatuare una dedica speciale tratta dalla famigerata “Sally”, non solo in onore del Kom ma della sua dolce metà.

Modena Park, dopo il concerto centinaia di tatuaggi

“Ho tatuato sull’avambraccio di un signore di 69 anni “La vita è un brivido che vola via..” - racconta Alle - è venuto dopo essere stato al concerto, accompagnato dalla moglie, lunedì quando abbiamo chiuso ufficialmente la maratona. Ha provato a convincere anche lei a farsi tatuare, ma la sua risposta è stata: “Sono troppo vecchia per queste cose…”. Ma non lui che ha voluto quella frase e infine l’ha dedicata proprio alla moglie”. Una chiusura col botto, romantica, quasi come i fuochi d’artificio esplosi a sorpresa sul palco del Modena Park, al termine di tre ore di concerto che hanno segnato davvero una nuova “Albachiara” per Modena e non solo. Emozioni incancellabili legate ad una data e ad un luogo da portarsi addosso per sempre. «Il più giovane a venire qui è stato un ragazzo di vent’anni che mi ha detto: “Vorrei mi tatuassi sul cuore il triangolo con il logo di Vasco con scritto 1° luglio 2017 - Modena Park». E così ho fatto. A lui come a molti altri, perché questo è stato il tattoo più gettonato” precisa Bonacorsi. Tra i 200 fan che si sono affidati alle sue mani, c’è stato chi proveniva da Palermo e dalla Svizzera. «Una decina di persone, che non sono riuscite ad andare a Modena Park, hanno assistito al concerto e cantato a squarciagola “Liberi, Liberi” e “Albachiara” qui con noi - puntualizza Alle - e si sono caricate al massimo nel vedere Vasco in tv proprio mentre le stavo tatuando. Quanto ai tattoo ne ho fatti per tutti i gusti: da “Io e te..come nelle favole” sul braccio di una ragazza, a “Ogni volta che cammino mi sembra di averti vicino” e “Stupendo” impressi sui piedi…”