Carpi, arrestato ladro di biciclette

Sorpreso dalla polizia municipale con un complice, che è fuggito ma è stato riconosciuto. La bici restituita anche grazie alla targa e all'iscrizione nel registro italiano

CARPI. Ladri di biciclette, non è il momento giusto a Carpi. La polizia municipale ha arrestato nel Piazzale delle Piscine un 32enne (G.V. le sue iniziali) residente a Carpi e già noto alle forze di polizia, sorpreso  a rompere la catena di una bici da uomo parcheggiata nella rastrelliera davanti all’impianto sportivo. Rotto il lucchetto, grazie anche all'aiuto di un complice, era salito in sella e si stava allontanando percorrendo la pista ciclabile che porta in via Nuova Ponente. Gli agenti della municipale, che avevano visto, dopo aver inutilmente  intimato ai due uomini di fermarsi, li hanno inseguiti riuscendo a bloccare quello che materialmente aveva eseguito il furto mentre il complice, riuscito a scappare, è stato comunque riconosciuto dagli agenti della municipale poiché anche lui noto ai componenti della pattuglia.

G.V. è stato arrestato in flagrante per furto con scasso di bene esposto alla pubblica fede e possesso di arnesi da scasso da parte di persona con precedenti penali;  processato per direttissima il giudice ha disposto per lui gli arresti domiciliari, definendo poi una nuova udienza per settembre. La bicicletta è stata posta sotto sequestro ma sarà  riconsegnata al più presto al  proprietario, a cui è stato possibile risalire grazie al ‘numero di targa’  che aveva e all'iscrizione nel Registro italiano bici.

Nella foto la rastrelliera delle bici in zona piscina.