Sono già quasi quattromila le firme contro il progetto

E mentre il Comune prepara la nuova assemblea con i residenti, a Vaciglio continua la raccolta firme contro il progetto che prevede l’edificazione di 28 palazzine da 550 alloggi complessivi nell'area...

E mentre il Comune prepara la nuova assemblea con i residenti, a Vaciglio continua la raccolta firme contro il progetto che prevede l’edificazione di 28 palazzine da 550 alloggi complessivi nell'area compresa tra via Morane e la Nuova Estense.

In realtà le petizioni sono due: quella cartacea, raccolta da alcuni residenti dell’area di via Vaciglio centro, è vicina alle mille firme, mentre quella online, promossa sulla piattaforma change.org, ha superato i 2800 sostenitori: «La realizzazione delle nuove abitazioni - si legge nel testo della petizione online - non risponde, a nostro parere, ad alcuna necessità della città, ricchissima di immobili sfitti o fatiscenti da recuperare (i dati di gennaio 2017 parlano di 17mila case sfitte a Modena, pari al 18% delle abitazioni presenti in città), mentre comporta una grave perdita di aree verdi, indispensabili per contrastare le invivibili temperature estive, l’inquinamento atmosferico e il dissesto idrogeologico». Nel frattempo, i promotori della raccolta firme hanno creato il sito web “Mobastacemento” (mobastacemento.wordpress.com), nato per «dimostrare all’amministrazione comunale che c’è una parte di cittadinanza attenta alle problematiche ambientali e sociali che non è più disposta a subire passivamente scelte che danneggiano il bene comune, ovvero salute e ambiente».

Il sito ha inoltre lanciato una mappa costantemente aggiornata sui luoghi abbandonati e degradati della città, «potenzialmente utilizzabili per scopi socialmente utili e per porre rimedio all’intensa cementificazione che ormai vede Modena ai primi posti d’Italia».

A breve si chiuderanno le sottoscrizioni, soprattutto quella cartacea, e le firme raccolte saranno consegnate direttamente all’amministrazione comunale.