Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Modena, al Salone della Scuola si sceglie il proprio futuro

Tanti ragazzi e genitori a “Orientarsi” tra gli stand di tutti gli istituti superiori Domande a studenti e docenti sui piani di studio e le prospettive post diploma

Modena, che fare dopo le medie? Orientarsi bussola per le superiori

MODENA. Genitori, docenti ma soprattutto studenti in prima linea per "Orientarsi", il 4° Salone dell’Orientamento scolastico delle scuole secondarie di 2° grado, paritarie comprese, centri di formazione professionale Ial, Città dei ragazzi e Nazareno di Carpi, Istituto Ferrari di Maranello, tutti presenti con il loro stand informativo pr ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

Modena, che fare dopo le medie? Orientarsi bussola per le superiori

MODENA. Genitori, docenti ma soprattutto studenti in prima linea per "Orientarsi", il 4° Salone dell’Orientamento scolastico delle scuole secondarie di 2° grado, paritarie comprese, centri di formazione professionale Ial, Città dei ragazzi e Nazareno di Carpi, Istituto Ferrari di Maranello, tutti presenti con il loro stand informativo presso la Residenza Universitaria San Filippo Neri.

Orientarsi: le scuole modenesi in vetrina per i ragazzi di terza media

Una giornata orientativa e informativa importante dove insegnanti e studenti hanno accolto genitori e studenti della terza media per presentare i propri istituti, corsi di studio e farli avvicinare alle tante scuole di Modena e Provincia. «I ragazzi qui possono trovare rappresentate le scuole - spiega Caterina Monari, componente commissione provinciale orientamento - e le loro offerte formative, alcuni colleghi che stanno già percorrendo il loro percorso di studi e dei docenti che possono illustrare quelle che sono le caratteristiche della scuola e anche soddisfare le domande, le curiosità, i dubbi e soprattutto dissipare le paure». Una belle opportunità utile per presentare l'offerta formativa scolastica del territorio modenese, dall’Istituto Tecnico al Liceo, le scuole hanno offerto il loro sostegno per tutto il giorno.

«Oggi - commenta il professore di Economia Aziendale presso l’Istituto Barozzi, Patrizio Ferrari - insieme ai nostri alunni presentiamo i nostri corsi, che sono tre: uno amministrativo, uno di relazioni internazionali a contatto con le lingue e uno dedicato alla programmazione informatica. Tre corsi molto contemporanei e in linea con le richieste odierne del mercato del lavoro infatti i nostri studenti entro sei mesi dal diploma riescono a trovare lavoro».

Presente anche l’Istituto d’istruzione superiore Spallanzani di Castelfranco con diversi corsi dedicati ai servizi per l’agricoltura, agrario e agroalimentare, un settore in forte espansione e da valorizzare, soprattutto nella nostra regione. «Nella nostra scuola si possono imparare mestieri molto attuali - commenta Emanuela Casarini, professoressa di trasformazione dei prodotti e collaboratrice del dirigente - legati sia all’alimentazione, al cibo, come viene prodotto, partendo dalla terra, dalla sua coltivazione, dalle qualità, dall’ecosostenibilità del cibo e poi l’elaborazione del cibo quindi riuscire a trasformarlo in qualcosa di buono da mangiare». Cosa ne pensano invece i futuri studenti delle scuole superiori accompagnati dai genitori fra gli stand delle varie scuole? In generale il clima è positivo, si vuole cercare di apprendere il più possibile sui vari programmi scolastici per potersi schiarire il più possibile le idee.

Una giovane in visita con la madre e svariati cataloghi in mano commenta la giornata: «Questo orientamento aiuta molto noi ragazzi a capire cosa potrebbe essere meglio per noi, quali sono gli strumenti che servono per inserirsi nel mondo del lavoro odierno e come sarà il nostro futuro e cosa ci aspetta dopo la scuola superiore». L’iniziativa è stata promossa dal Tavolo provinciale Orientamento con il sostegno della Fondazione Cassa di risparmio di Modena e in collaborazione con la Fondazione San Filippo Neri di Modena, la Provincia e il Comune di Modena, l'Ufficio scolastico regionale di Modena, Er.go Azienda regionale per il diritto allo studio e il Coordinamento provinciale genitori.