Modena: l'ex moglie può lavorare, niente assegno di divorzio

Importante sentenza del Tribunale Civile di Modena in base alle nuove disposizioni: i giudici ritengono che la ex coniuge non abbia diritto a un assegno di divorzio perché ha capacità di mantenersi da sola lavorando: perde 3.500 euro al mese e deve pagare il 50% delle spese straordinarie per la figlia. Un caso che va oltre alla sentenza Lario-Berlusconi

Pagello con verdure autunnali croccanti

Casa di Vita