Dopo la “Gabrielli” misure speciali per la sicurezza

Uno spettacolo speciale con misure di sicurezza altrettanto particolari, dopo la circolare Gabrielli. Capodanno vedrà protagonista, anche quest’anno, piazza Martiri. L’amministrazione ha stanziato...

Uno spettacolo speciale con misure di sicurezza altrettanto particolari, dopo la circolare Gabrielli. Capodanno vedrà protagonista, anche quest’anno, piazza Martiri. L’amministrazione ha stanziato 63mila euro per lo spettacolo del 31 dicembre, di cui 14mila per il dj set. La serata inizierà a Teatro dove, alle 21, si esibirà Pino Insegno con il suo spettacolo “Signori e signori Buona sera!”; dalle 23 in piazza Martiri andrà in scena “Pedaleando hacia al cielo”, spettacolo di teatro aereo con la compagnia belga “Theater Tol. E a seguire, fino alle 2 di notte, saranno i dj set di Ema Stokholma e del rapper Emis Killa. Con l’entrata in vigore della “Gabrielli” è prevista la creazione di un’area eventi intorno al palco di piazza Martiri per una capienza ipotizzata per 3500 persone. Quest’area sarà transennata, così come sarà delimitata da transenne una seconda area “di contenimento”. Ai varchi della piazza, poi, saranno posti dei jersey. Per il 30 novembre è poi fissato un incontro con gli altri Comuni delle Terre d’Argine al fine di confrontarsi sulle misure di sicurezza adottate e stendere una linea condivisa. Per l’area spettacoli da 3500 persone, è previsto l’impiego di una ventina di dipendenti tra personale della Municipale e organizzatori. In quest’area occorrerà vigilare, ad esempio, gli ingressi e le uscite dove i 3500, se vorranno uscire e poi rientrare, saranno dotati di una contromarca. La delimitazione di fronte al palco non impedirà agli altri partecipanti di occupare il resto della piazza. Parte di queste misure di sicurezza sono state stigmatizzate come «troppo burocratiche». Per il 2018 il Comune sta valutando l’introduzione di pilomat ai varchi della piazza.(s.a.)