Maranello. Ferrari, un premio di 5mila euro

Il presidente Sergio Marchionne ha annunciato l’elargizione a tutti i dipendenti per fine anno

MARANELLO. Anche quest’anno i dipendenti dell’azienda Ferrari di Maranello riceveranno un premio extra di 5mila euro. Lo ha annunciato il presidente Sergio Marchionne in una lettera in cui ha anche comunicato lo slittamento a gennaio della abituale convention di fine anno. L’elargizione, non dovuta, di Marchionne si andrà ad aggiungere ovviamente a stipendi e tredicesima ma soprattutto al premio di produzione, che sarà variabile e in alcuni casi potrà raggiungere anche oltre 4mila euro lordi. Il premio è stato commentato con favore da parte sindacale, in particolare da Fismic Modena e Uilm Modena.

«La Uilm di Modena - dice Alberto Zanetti - apprezza il riconoscimento di 5000 euro per tutti i dipendenti Ferrari e si congratula con i lavoratori per i risultati sia a livello sportivo sia per il fatto che Ferrari continua a produrre vetture che hanno garantito anche quest’anno il raggiungimento di obiettivi eccezionali. Noi crediamo che la gratifica sia frutto anche dell’ambiente che si è creato in Ferrari, attraverso relazioni sindacali partecipative, un lavoro costante, mirato a conseguire nuovi traguardi nel settore del welfare e del benessere del dipendente che si trasforma in maggiore efficienza, fidelizzazione».


«Come sindacato - dice Fismic Modena - non possiamo che essere soddisfatti di questa notizia. La pratica della partecipazione adottata da tempo tra il sindacato partecipativo e l’azienda continua a pagare aggiungendo buona gestione a buoni rapporti. La firma dell’integrativo e il lavoro delle Rsa in stabilimento ha permesso di garantire un secondo livello di eccellenza che premia ancor di più con l’aumento della produzione».