Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Egitto in 3D. Alle Origins del videogame Che antico, Assassin’s creed

Dal gioco più conosciuto (e cruento) degli ultimi anni un viaggio nella storia Discovery Tour ci porta ai tempi di Cleopatra: e non bisogna uccidere nessuno

Chi l’avrebbe mai detto che dall’immaginario di un videogioco cruento e “vietato ai minori” come Assassin’s Creed, potesse arrivare una delle esperienze didattiche più interessanti, potenzialmente in grado di aprire una nuova era nell’insegnamento della storia? Assassin’s Creed è ormai da dieci anni una delle saghe videoludiche di maggior successo, in grado di ambientare l’eterna lotta tra Templari e Assassini in varie epoche storiche, cui corrispondono altrettante straordinarie location, ri ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

Chi l’avrebbe mai detto che dall’immaginario di un videogioco cruento e “vietato ai minori” come Assassin’s Creed, potesse arrivare una delle esperienze didattiche più interessanti, potenzialmente in grado di aprire una nuova era nell’insegnamento della storia? Assassin’s Creed è ormai da dieci anni una delle saghe videoludiche di maggior successo, in grado di ambientare l’eterna lotta tra Templari e Assassini in varie epoche storiche, cui corrispondono altrettante straordinarie location, ricostruite digitalmente dopo anni di accurate ricerche. L’ultimo capitolo, Origins, è ambientato nell’Egitto di Cleopatra, pochi anni prima della nascita di Cristo.

Lo sviluppatore Ubisoft ha deciso di valorizzare e rendere disponibile a tutti lo straordinario lavoro di ricerca che ha visto, oltre al team interno, la collaborazione di decine di storici ed egittologi. Il risultato è Discovery Tour, un’esperienza in cui, una volta tanto, non dobbiamo uccidere nessuno, ma esplorare un mondo aperto che ci porta ad immergerci nella Valle del Nilo, nel deserto africano, all’interno delle piramidi dell’Antico Egitto e della celebre Sfinge, nelle principali città egizie, tra cui Siwa, Giza, Menfi e Alessandria, così come nella romana Cirenaica. Scenari che tolgono letteralmente il fiato.



Gli obiettivi di Discovery Tour sono evidenti nelle parole di Maxime Durand, storico in forza a Ubisoft: ” Siamo in contatto con alcuni professori fin dal primo episodio di Assassin’s Creed, circa dieci anni fa. Con il Discovery Tour by Assassin’s Creed: Ancient Egypt è possibile visualizzare e conoscere migliaia di aspetti della storia egizia nel loro contesto reale. Essendo sia un gioco che uno strumento didattico, è una risorsa piuttosto unica che gli insegnanti potranno facilmente integrare nelle loro lezioni di storia”.

Discovery Tour è un esempio straordinariamente efficace di come l’approccio videoludico costituisca una risorsa dalle enormi potenzialità per la didattica, grazie alla sua capacità di coinvolgere ed emozionare i ragazzi molto di più di quanto possano fare i libri e i tradizionali documentari di storia. La chiave è nell’interazione. In Discovery Tour possiamo percorrere decine di itinerari guidati, ricchi di nozioni su luoghi, usanze, avvenimenti, vita sociale e politica. Tutto questo nelle ambientazioni, ricostruite in 3D con una computer grafica di altissimo livello, in cui questi episodi sono effettivamente avvenuti.

Un esempio? Come avveniva la mummificazione? Richiedeva anche dei mesi, con grandi quantità di natron, il sale disidratante che veniva utilizzato per evitare la decomposizione dei tessuti. O ancora, il Faro di Alessandria, una delle meraviglie del mondo antico. Potremo scoprire quando è stato costruito, quando è stato riscoperto dagli archeologi ed una serie di aneddoti legati all’allora capitale egiziana, luogo di straordinaria cultura, dove chiunque entrasse aveva l’obbligo di prestare i propri libri affinché fosse prodotta una copia da conservare nella celeberrima Biblioteca.

Dulcis in fundo, una bella notizia per i ragazzi, che ora hanno l’alibi perfetto per poter trascorrere molte ore sulla loro piattaforma di gioco preferita, senza doversi puntualmente giustificare per il tempo sottratto agli studi. Discovery Tour è disponibile per PS4, Xbox One e PC, liberamente scaricabile per i possessori di Assassin’s Creed Origins. Foto courtesy of Ubisoft.

Francesco La Trofa