Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Tra la storia e il domani Insieme anche a Seydou

“Oltre i confini” continua il suo racconto di esperienze per ogni età Il giovane richiedente asilo stupisce i bimbi. E il passato insegna che...

«Potete giudicare quanto intelligente è un uomo dalle sue risposte. Potete giudicare quanto è saggio dalle sue domande», ha detto il Premio Nobel alla Letteratura Naguib Mahfouz. Ed è tempo di domande, storia e storie a Castelvetro, dove continua fino al 4 maggio “Oltre i confini”, la serie di appuntamenti che esplorano “i luoghi dove le certezze sfumano e le domande si moltiplicano”. Una rassegna importante, coraggiosa, che sta aprendo piccoli squarci di mondi lontani e vicini, nel tempo e ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

«Potete giudicare quanto intelligente è un uomo dalle sue risposte. Potete giudicare quanto è saggio dalle sue domande», ha detto il Premio Nobel alla Letteratura Naguib Mahfouz. Ed è tempo di domande, storia e storie a Castelvetro, dove continua fino al 4 maggio “Oltre i confini”, la serie di appuntamenti che esplorano “i luoghi dove le certezze sfumano e le domande si moltiplicano”. Una rassegna importante, coraggiosa, che sta aprendo piccoli squarci di mondi lontani e vicini, nel tempo e nello spazio, sui quali è fondamentale porsi qualche domanda e soprattutto non chiudere gli occhi. Ai bambini, in queste settimane sono state date chiavi diverse, con incontri e occasioni di scambio fatti spesso di risate e abbracci e mani in pasta (letteralmente) e ascolto. Dal Masterchef cous-cous a quello dei tortelloni, dagli incontri per le quinte a scuola andando “oltre le apparenze” di una storia o di una notizia, agli incontri con persone che hanno una loro storia da raccontare. Ed è proprio così, con la buona pratica delle piccole cose, dei fatti concreti, nel quotidiano, che le nozioni e le teorie si toccano con mano e prendono forma, le storie diventano pensiero e indicano la via. Vie a volte tortuose e pericolose, scelte coraggiose, come quella di Seydou, venticinque anni, che proviene dal Mali ed è un richiedente asilo. Seydou che ai bambini, silenziosi e attenti, a tratti sgomenti e con gli occhi sgranati, ha raccontato perché ha lasciato la sua terra, un puntino colorato lontano nell'atlante dall'Italia e dalle colline verdeggianti del borgo modenese, Seydou che ha attraversato il mare «pur non sapendo nuotare» e che ama stare qui perché «qui si può girare liberi». O vie che ormai fanno parte di una Storia più grande, già raccontata e spesso dimenticata, che è importantissimo ricordare ai bambini, quella della Linea Gotica, con le vicende e i luoghi dell'ultimo fronte di guerra, l'incontro con l'autore, Gabriele Ronchetti, giornalista e storico, e una videoproiezione, alla scoperta di tracce e testimonianze: dalle località coinvolte ai crinali fortificati, dai monumenti ai musei, dagli archivi ai manufatti bellici. (Tutti gli itinerari proposti nella guida sono facilmente raggiungibili con i mezzi di trasporto o pochi minuti di passeggiata e si accompagnano a utili informazioni turistiche). A parte con le scuole, l'incontro di presentazione sarà il 24 aprile alle 20,30.

E, per finire, a Castelvetro, in questo mese intenso e denso di voci e racconti, la scuola ospita anche i volontari di Greenpeace: in programma la visione del docufilm “Domani”, perché non servono i superpoteri per salvare il mondo, non è una battaglia impossibile, anche se gli scienziati parlano di sesta estinzione, quella del genere umano. Un mondo migliore, domani, lo costruiamo già oggi, se vogliamo. (m.t.)