Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Non pagano il conto in trattoria e scappano ma vengono fermati a Modena

La polizia municipale ha bloccato i due clienti

La municipale blocca due ragazzi che erano scappati: hanno saldato i 118 euro e sono stati denunciati

MODENA Sono usciti dal ristorante con una scusa e si sono allontanati senza pagare il conto pensando forse di emulare la bravata vista in qualche film. Non avevano fatto i conti con gli altri avventori del locale né con la Polizia municipale in servizio serale proprio in centro storico.

È accaduto lunedì 16 aprile verso le 23 quando, dopo aver consumato la cena in una trattoria del centro situata in via Cervetta, due giovani di 19 e 20 anni residenti in provincia sono usciti nell’area di pert ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

MODENA Sono usciti dal ristorante con una scusa e si sono allontanati senza pagare il conto pensando forse di emulare la bravata vista in qualche film. Non avevano fatto i conti con gli altri avventori del locale né con la Polizia municipale in servizio serale proprio in centro storico.

È accaduto lunedì 16 aprile verso le 23 quando, dopo aver consumato la cena in una trattoria del centro situata in via Cervetta, due giovani di 19 e 20 anni residenti in provincia sono usciti nell’area di pertinenza del ristorante per fumare una sigaretta. In realtà gli amici si sono allontanati velocemente senza saldare il conto.

Una mossa che è stata però notata da altri clienti intenti a cenare all’esterno, i quali hanno avvertito gli addetti del ristorante e hanno anche fornito una sommaria descrizione dei due giovani a una pattuglia della Polizia municipale di Modena di passaggio sulla via Emilia centro e via Rua Muro. Dopo poco, tra via Voltone e via Berengario, gli agenti hanno intercettato un’auto con a bordo due ragazzi che corrispondevano alla descrizione e che hanno subito ammesso quanto appena combinato.

Quando la Municipale ha contattato, il titolare del ristorante invitandolo a raggiungerli per farsi pagare il dovuto, questi pensava fosse l’ennesimo scherzo di pessimo gusto dei due, invece, giunto sul posto, si è visto saldare dai ragazzi il conto lasciato in sospeso, 118 euro, con tanto di scuse evitando quindi di incorrere in quel reato che la giurisprudenza inquadra solitamente come insolvenza fraudolenta (art. 641 del Codice penale).