Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Oggi profughi e studenti puliscono i parchi dai rifiuti

CASTELNUOVO. Scuola, amministrazione comunale e mondo delle cooperative: sono i tre protagonisti principali di un percorso che ha come attori gli studenti dell'istituto comprensivo Giacomo Leopardi...

CASTELNUOVO. Scuola, amministrazione comunale e mondo delle cooperative: sono i tre protagonisti principali di un percorso che ha come attori gli studenti dell'istituto comprensivo Giacomo Leopardi di Castelnuovo Rangone. Grazie infatti ad una perfetta sinergia che si è venuta a creare tra la scuola, il comune e la cooperativa Caleidos alcuni alunni hanno avuto la possibilità di vivere giornate all'insegna della solidarietà, dell'impegno e della consapevolezza. Alcuni richiedenti asilo, prov ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

CASTELNUOVO. Scuola, amministrazione comunale e mondo delle cooperative: sono i tre protagonisti principali di un percorso che ha come attori gli studenti dell'istituto comprensivo Giacomo Leopardi di Castelnuovo Rangone. Grazie infatti ad una perfetta sinergia che si è venuta a creare tra la scuola, il comune e la cooperativa Caleidos alcuni alunni hanno avuto la possibilità di vivere giornate all'insegna della solidarietà, dell'impegno e della consapevolezza. Alcuni richiedenti asilo, provenienti soprattutto dall'Africa, e seguiti dalla cooperativa Caleidos sono stati affiancati dagli alunni frequentanti la prima media dell'istituto comprensivo Giacomo Leopardi. Insieme, per sette settimane, sono stati impegnati nella pulizia straordinaria del parco adiacente la scuola. Pulizie semplici ma efficaci che hanno previsto la raccolta di carte o di piccoli rifiuti lasciati tra gli alberi del parco. Suddividendosi in piccole squadre di lavoro si sono dunque impegnati nella cura dei posti quotidianamente frequentati da bambini e famiglie. «Sono state sette, in totale, le classi coinvolte in questi progetto- ha spiegato Sofia Baldazzini, assessore con deleghe alla Cultura, Volontariato, Scuola e Ambiente-. Ad affiancare gli studenti e i richiedenti asilo anche gli ecovolontari e le insegnanti le quali, prima di ogni incontro, raccontavano ai propri alunni le storie dei ragazzi con cui avrebbero lavorato. Sono storie di riscatto, di lunghi viaggi». Tre, solitamente, i ragazzi seguiti da Caleidos che hanno partecipato alla pulizia del parco con i ragazzi. Pulizia che, come sottolineato dall'assessore, non è assolutamente sostitutiva dell'intervento pubblico. Conclude Baldazzini: «Questi incontri, l'ultimo dei quali sarà oggi, sono stati vere e proprie lezioni di vita per tutti coloro che hanno partecipato e di educazione civica». (s.d.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA .