Carpi, “Bazooka” Cantagalli apre la Carnoteca Dal volley ai fornelli

La star della “generazione di fenomeni” diventa ristoratore: «Voglio vincere anche fuori campo con la qualità del cibo»

CARPI. Appartiene alla “generazione di fenomeni”, a quel gruppo di giocatori, cioè, che ha costituito la squadra di volley più forte degli anni Novanta, considerata una delle più valorose di tutti i tempi. Ed ora dall’alto dei suoi due metri ha spiccato il salto non più nei campi di volley, ma per approdare in cucina. Luca “Bazooka” Cantagalli apre domenica la “Carnoteca” in via Carlo Marx, a pochi passi dallo stadio. L’inaugurazione del locale, che conta 70 posti, più altri coperti nel dehor estivo, è prevista dalle 18 in poi con numerosi personaggi di spicco del mondo della pallavolo. Un mondo di cui Cantagalli porta ancora molto dentro di sè. Luca è affiancato nella nuova avventura dal grill master Davide Menozzi, apicoltore e titolare di un’azienda agricola a Casina, nel Reggiano, e da Silvia Ferri.



Dalla pallavolo alla cucina: com’è avvenuto il salto?

«Aprire un locale è sempre stato un mio pallino. Poi ho incontrato le persone giuste: Davide Menozzi e Silvia Ferri con i quali condivido questo nuovo viaggio».

Perché proprio a Carpi?

«Credo che la città accolga volentieri la nostra proposta. Poi la location è ottima, sia per la possibilità di allestire un dehors estivo, sia per il parcheggio. Inoltre, non esistono tante realtà con la nostra offerta che si basa su carne controllatissima di nostra produzione: l’80% sarà reggiana e modenese. Il restante 20% piemontese. Abbiamo poi approntato un marchio “OR” che sta per “origine reggiana” per i prodotti tipici di quel territorio. Con una filiera così, inoltre, riusciremo a contenere i costi».

Su cosa punta il menù?

«Tagliata, filetti, fiorentine, ma avremo anche degustazioni di crudi che sono sempre molto apprezzati. Ci saranno due menù fissi più un menù alla carta. Ma ci sarà spazio anche per chi è vegetariano: per questi clienti sarà possibile ordinare primi che varieranno sulla base della stagione ».



Cosa porta “Bazooka” della sua esperienza di campione di pallavolo fra i tavoli?

«Io sono sempre stato un perfezionista e anche in quest’esperienza voglio mettere a segno la soddisfazione dei clienti offrendo loro carne di ottima qualità. A me piace l’ospitalità, coccolare le persone. Fa parte del mio carattere e di quello della mia famiglia. Io sono di Cavriago e chi è stato a casa mia lo sa che accogliere e fare sentire bene gli ospiti fa parte della nostra tradizione. Come quando finiva una partita era un piacere condividere la gioia della vittoria, così, qui, ogni sera sarà un piacere assaporare il frutto del lavoro svolto. A me piacciono le sfide. Questa è al di fuori del campo in cui sono abituato a combattere, ma mi entusiasma».

Di cosa si occuperà Luca Cantagalli al ristorante?

«Io sarò in sala, riceverò i clienti, esporrò i vini, italiani e francesi. Accoglierò chi arriva qui, quindi, facendolo sentire a casa».