Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

La Staffetta arriva a Carpi e porta in strada 300 podisti

Nel tempo si è accreditata come una delle manifestazioni “storiche” durante le celebrazioni del sisma. La staffetta “Terremoto Emilia” stavolta è arrivata a Carpi dopo una lunga giornata di corsa e...

Nel tempo si è accreditata come una delle manifestazioni “storiche” durante le celebrazioni del sisma. La staffetta “Terremoto Emilia” stavolta è arrivata a Carpi dopo una lunga giornata di corsa e caldo. Sono stati oltre 300 i podisti che hanno attraversato oltre 50 paesi del cratere in uno sforzo organizzativo enorme. Perché tra pit-stop rigenerativi e le alte temperature l’impegno è stato tanto trovando però anche l’importante sostegno delle istituzioni. Oltre alla polizia municipale e ag ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

Nel tempo si è accreditata come una delle manifestazioni “storiche” durante le celebrazioni del sisma. La staffetta “Terremoto Emilia” stavolta è arrivata a Carpi dopo una lunga giornata di corsa e caldo. Sono stati oltre 300 i podisti che hanno attraversato oltre 50 paesi del cratere in uno sforzo organizzativo enorme. Perché tra pit-stop rigenerativi e le alte temperature l’impegno è stato tanto trovando però anche l’importante sostegno delle istituzioni. Oltre alla polizia municipale e agli assistenti civici che hanno scortato le staffette verso la città dei Pio, va annotata la puntuale presenza di tanti sindaci e assessori alle tappe nei paesi (da Concordia a Finale, passando per Ravarino, Modena, Bastiglia e San Felice) a dimostrare come l’evento abbia sempre più consapevolezza e spessore nelle dinamiche locali.