Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Pretende i soldi per l’eroina e riempie di botte la madre

SOLIERA . Un 24enne originario di Napoli ma residente a Soliera è stato denunciato per maltrattamenti in famiglia nei confronti della madre e della convivente. L’uomo per almeno quindici mesi ha...

SOLIERA . Un 24enne originario di Napoli ma residente a Soliera è stato denunciato per maltrattamenti in famiglia nei confronti della madre e della convivente.

L’uomo per almeno quindici mesi ha minacciato e picchiato la madre per farsi dare il denaro con cui comprare l’eroina.

In più occasioni ha preso a schiaffi la donna, le ha lanciato oggetti tra cui alcune sedie. Una volta è arrivato addirittura a puntarle contro un coltello. Sono diverse, quindi, le circostanze in cui i comportamenti v ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

SOLIERA . Un 24enne originario di Napoli ma residente a Soliera è stato denunciato per maltrattamenti in famiglia nei confronti della madre e della convivente.

L’uomo per almeno quindici mesi ha minacciato e picchiato la madre per farsi dare il denaro con cui comprare l’eroina.

In più occasioni ha preso a schiaffi la donna, le ha lanciato oggetti tra cui alcune sedie. Una volta è arrivato addirittura a puntarle contro un coltello. Sono diverse, quindi, le circostanze in cui i comportamenti violenti del 24enne tossicodipendente si sono manifestati.

Tra questi, un caso particolarmente cruento di cui si reso protagonista il 24enne si è verificato a Carpi nell’agosto 2017. In quella data ha preso a calci la madre sulle gambe e al volto procurandole lesioni, un trauma contusivo multiplo e sette giorni di prognosi. In un’altra circostanza il figlio le ha provocato nuovamente un trauma al volto. Così, la madre si è decisa a rivolgersi ai carabinieri. Ora, il 24enne rischia da due a sei anni di reclusione. Nel frattempo, a carico del giovane è stato stabilito l’allontanamento dall’abitazione.