Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Modena, Venturi, la nuova scuola solo a gennaio

Ritardi nel cantiere di via dei Servi: sostituita una ditta in concordato, la Provincia ha aggiunto lavori 

MODENA. A settembre l’istituto d’arte Venturi sarebbe dovuto “tornare a casa” e invece non sarà così. La conclusione dei lavori per la riapertura della sede di via dei Servi, prevista ad agosto, è slittata a fine 2018 e il trasloco verrà fatto soltanto durante le vacanze di Natale.

L’inizio del nuovo anno scolastico sarà quindi ancora precario per i 1600 studenti della scuola a causa dello slittamento della fine dei lavori, che ha due cause principali: problemi legati alla ditta che stava svo ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

MODENA. A settembre l’istituto d’arte Venturi sarebbe dovuto “tornare a casa” e invece non sarà così. La conclusione dei lavori per la riapertura della sede di via dei Servi, prevista ad agosto, è slittata a fine 2018 e il trasloco verrà fatto soltanto durante le vacanze di Natale.

L’inizio del nuovo anno scolastico sarà quindi ancora precario per i 1600 studenti della scuola a causa dello slittamento della fine dei lavori, che ha due cause principali: problemi legati alla ditta che stava svolgendo i lavori e la decisione di intervenire ampliando gli interventi che erano stati decisi in sede di gara.

Il primo motivo in ordine di tempo riguarda la prima azienda esecutrice, la Clc di Livorno che, come ha raccontato il quotidiano Il Tirreno nei giorni scorsi, ha portato i libri in tribunale chiedendo il concordato in continuità a causa di gravi problemi di liquidità.

È già stato trovato un nuovo subappaltatore, ma ora diventa impossibile garantire la consegna del cantiere il 30 agosto, come era stato pattuito, anche perchè si sono aggiunti nuovi problemi tecnici. In un primo momento, infatti, non era stato messo in agenda il rifacimento dell’impianto idraulico e di riscaldamento. Spese in più che saranno colmate con i risparmi derivanti dal ribasso d’asta, per un totale di circa 150mila euro.

Oltre alla ricostruzione degli elementi danneggiati, i lavori hanno l'obiettivo di garantire il miglioramento sismico e la sicurezza; l'edificio, inoltre, sarà dotato dei più moderni impianti di sicurezza e tecnologici. Una volta terminato l'intervento, gli studenti del Venturi utilizzeranno tre sedi: quella di via dei Servi ristrutturata, la sede storica di via Belle Arti 16, ora regolarmente funzionante e la sede di via Ganaceto (ex istituto Deledda) inaugurata dopo i lavori di ripristino e messa in sicurezza che hanno avuto un costo di un milione e 300 mila euro.

Nel frattempo l'istituto continuerà ad utilizzare le sedi distaccate di via Sgarzeria (in comodato oneroso con un costo di 220 mila euro all'anno) di proprietà dell'istituto delle Suore Domenicane, e di via Rainusso con la palestra che, terminati i lavori in via dei Servi, non saranno più utilizzate.

Davide Berti

©RIPRODUZIONE RISERVATA