Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Scuole, partono i lavori al polo Guarini-Wiligelmo

Cantieri a giugno anche per gli impianti antincendio del liceo Tassoni La Provincia sta portando a termine investimenti per quasi 16 milioni di euro

Dalle nuove Galilei di Mirandola al ripristinato istituto d’arte Venturi di Modena, fortemente danneggiato dal terremoto del 2012. Sono alcune delle novità principali del 2018 per l’edilizia scolastica superiore della nostra provincia, come annunciato venerdì scorso in Consiglio provinciale. Per quanto riguarda le scuole di Mirandola, la nuova struttura nascerà al posto del vecchio edificio demolito a causa del sisma, mentre il cantiere avrà un costo complessivo di oltre dieci milioni di eur ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

Dalle nuove Galilei di Mirandola al ripristinato istituto d’arte Venturi di Modena, fortemente danneggiato dal terremoto del 2012. Sono alcune delle novità principali del 2018 per l’edilizia scolastica superiore della nostra provincia, come annunciato venerdì scorso in Consiglio provinciale. Per quanto riguarda le scuole di Mirandola, la nuova struttura nascerà al posto del vecchio edificio demolito a causa del sisma, mentre il cantiere avrà un costo complessivo di oltre dieci milioni di euro, finanziati in gran parte dalle Fondazioni bancarie e dal gruppo Barilla. Un cantiere che terminerà nelle prossime settimane, in linea con il cronoprogramma, mentre in estate sono previsti i lavori di allestimento delle aule, laboratori e uffici, oltre alle ultime opere complementari, in vista dell'inaugurazione della scuola, in settembre, in occasione del nuovo anno scolastico.

Spostandosi a Modena, in giugno partiranno i lavori di ristrutturazione e messa in sicurezza al polo Guarini-Wiligelmo, con un investimento di 350mila euro, così come quelli sugli impianti antincendio del Tassoni di Modena, dal costo di 250mila euro. Lavori anche sull’impianto idrico al Morante di Sassuolo, dove l’investimento sarà di 280mila euro, mentre è previsto anche il primo stralcio di un piano di interventi sui solai che riguarderà, da giugno, il Guarini, il Corni e il Cattaneo a Modena, lo Spallanzani di Vignola e il Fanti di Carpi, per complessivi 350mila euro. Negli ultimi sei mesi la Provincia di Modena ha completato anche gli interventi di ampliamento al Meucci a Carpi e le manutenzioni allo Spallanzani di Castelfranco Emilia, al Fermi di Modena e al Formiggini di Sassuolo, per un investimento di quasi tre milioni di euro. Tenendo conto dei lavori che termineranno nei prossimi mesi, la Provincia in questo ultimo anno sta portando a termine investimenti per quasi 16 milioni di euro.

La Provincia gestisce la manutenzione di 58 edifici scolastici superiori, 24 palestre, quasi 1400 aule e oltre 500 laboratori. «Stiamo compiendo uno sforzo straordinario - ha detto in Consiglio Gian Carlo Muzzarelli, presidente della Provincia, presentando il piano per per l’edilizia scolastica - al livello di progettazione e realizzazione delle opere finanziate dalle risorse importanti che il governo e la Regione ha messo in campo in questi ultimi anni, per far fronte alle esigenze di nuovi spazi, ma non solo. Occorre adeguare costantemente gli edifici - ha concluso Muzzarelli - garantendo servizi, laboratori e attrezzature didattiche all’altezza delle esigenze delle scuole che hanno il compito di preparare i ragazzi ad affrontare le sfide del mondo del lavoro in continua evoluzione».

Luca Gardinale