Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Carpi. Squadra rimane a piedi e viene soccorsa

Il mezzo della Csp Pontecchio di Bologna si è fermato vicino a Carpi dove sono partiti gli aiuti a catena

Disavventura sulla strada del rientro a casa, domenica pomeriggio, per un gruppo di ragazzi e per lo staff della società sportiva Csp Pontecchio di Sasso Marconi, in provincia di Bologna.

La squadra di calcio categoria 2005, infatti, di rientro da una tre giorni durante cui aveva partecipato a un torneo in Val di Fassa, intorno alle 17 è rimasta a piedi sulla A22, tra Reggiolo e Carpi. L'inconveniente, reso più problematico dalle alte temperature, è avvenuto per mancanza di benzina: una negli ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

Disavventura sulla strada del rientro a casa, domenica pomeriggio, per un gruppo di ragazzi e per lo staff della società sportiva Csp Pontecchio di Sasso Marconi, in provincia di Bologna.

La squadra di calcio categoria 2005, infatti, di rientro da una tre giorni durante cui aveva partecipato a un torneo in Val di Fassa, intorno alle 17 è rimasta a piedi sulla A22, tra Reggiolo e Carpi. L'inconveniente, reso più problematico dalle alte temperature, è avvenuto per mancanza di benzina: una negligenza dell’autista che, accortosi di essere in riserva, non ha voluto fare rifornimento, convinto di arrivare tranquillamente a destinazione. Senza benzina e con l’aria condizionata non funzionante, visti i 34 gradi centigradi i bimbi sono stati fatti scendere dal mezzo, messi in sicurezza al di là del guardrail e bagnati con acqua fornita da un ausiliare del traffico della A22, A. Minelli, che subito si è fermato a soccorrere il gruppo.

Sono quindi giunti sul posto prontamente anche due agenti della Polstrada di Modena, che hanno fatto scendere i ragazzi nel campo sottostante l’autostrada e li hanno poi accompagnati in un vicino casolare in via Bastiglia ovest 24, dove la famiglia che vi abita ha sistemato i bimbi al fresco, all’ombra di alcune piante, e fornito loro acqua in abbondanza.

Il calvario è finito dopo circa due ore, quando è giunto un altro pullman che ha riportato i bambini a casa dove, ad attenderli, vi erano i genitori in ansia.

«Tengo a ringraziare tutti per l’ottimo soccorso fornito e per la tempestività con cui si sono recati sul posto - ha affermato all'indomani della disavventura il direttore sportivo della società, Luca Giannerini - Sono stati tutti gentilissimi: dagli assistenti alla viabilità, alla polizia stradale, ai proprietari del casolare. A loro, davvero, va il nostro grazie». (camma)