Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Multe con il velox a Massa La civica: «Fate una ciclabile»

FINALE. Sono esattamente 3022 le multe fatte con l’autovelox di Massa tra il 16 marzo (data di accensione) e l’11 giugno per un importo complessivo sanzionatorio di 266mila euro. I dati, resi...

FINALE. Sono esattamente 3022 le multe fatte con l’autovelox di Massa tra il 16 marzo (data di accensione) e l’11 giugno per un importo complessivo sanzionatorio di 266mila euro. I dati, resi pubblici dalla lista civica “per Finale Emilia” confermano l’elevata velocità sostenuta nel tratto che da Rivara porta verso Massa.

« Di questi soldi circa la metà rimarranno nelle casse del Comune - scrivono i due consiglieri Pier Paolo Salino ed Elena Terzi - Chiediamo all’amministrazione di investirne ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

FINALE. Sono esattamente 3022 le multe fatte con l’autovelox di Massa tra il 16 marzo (data di accensione) e l’11 giugno per un importo complessivo sanzionatorio di 266mila euro. I dati, resi pubblici dalla lista civica “per Finale Emilia” confermano l’elevata velocità sostenuta nel tratto che da Rivara porta verso Massa.

« Di questi soldi circa la metà rimarranno nelle casse del Comune - scrivono i due consiglieri Pier Paolo Salino ed Elena Terzi - Chiediamo all’amministrazione di investirne una parte per la realizzazione della pista ciclabile in Località Palazzina, un’opera importante e necessaria. Presenteremo una mozione in Consiglio comunale per impegnare il sindaco a realizzare la ciclabile il prima possibile, e per mettere in cantiere gli interventi di manutenzione per le strade di Massa Finalese, in particolare via Abba Motto e Salde Entrà. I soldi ci sono e sono più che sufficienti per queste opere. Incidenti come quello verificatosi nel 2014 che costò la vita al bambino di 11 anni - e che ha poi portato all’installazione del velox - non devono più accadere».