Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

«Casa allagata, non so quando rientreremo»

Guiglia. La disperazione di Alberto Cristoni: «Tanti lavori da fare». Altri controlli di Hera sulle fogne

GUIGLIA . Non c’è stato un incubo bis a Guiglia per la famiglia sfollata dall’appartamento al civico 185 di via San Geminiano invaso dall’acqua col nubifragio di mercoledì. Nella notte è piovuto ancora parecchio, ma l’opera di pulizia delle fognature fatta nel pomeriggio da Hera con i tecnici comunali ha dato i suoi frutti: non c’è più stato il reflusso che aveva portato un metro d’acqua a parete.

Ma Alberto Cristoni si è alzato lo stesso alle 4 dalla camera d’albergo dove ora alloggia con l ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

GUIGLIA . Non c’è stato un incubo bis a Guiglia per la famiglia sfollata dall’appartamento al civico 185 di via San Geminiano invaso dall’acqua col nubifragio di mercoledì. Nella notte è piovuto ancora parecchio, ma l’opera di pulizia delle fognature fatta nel pomeriggio da Hera con i tecnici comunali ha dato i suoi frutti: non c’è più stato il reflusso che aveva portato un metro d’acqua a parete.

Ma Alberto Cristoni si è alzato lo stesso alle 4 dalla camera d’albergo dove ora alloggia con la moglie e i loro due bimbi, per andare a vedere. Poi ieri mattina ha messo mano a un intervento preventivo: l’istallazione di una valvola di non ritorno nella condotta che aveva “esondato”. Sulla porta d’ingresso, a scopo precauzionale, ancora i sacchi di sabbia portati verso le 22 dalla Protezione civile.

«Devo sistemare l’impianto elettrico e tutto: è terribile, non so quando potrò rientrare a casa mia» ha detto sconsolato.

Hera intanto in una nota specifica che dal 7 giugno gli interventi per le piogge torrenziali sono stati più di 100, 24 ore su 24 (su chiamate ricevute al numero gratuito 800.713.900) e che su una rete fognaria di 2.200 km, a livello provinciale si sono verificati solo due gravi episodi di rottura: qui e a Fiorano.

«Pur sollecitato a più riprese dai fenomeni temporaleschi, il sistema fognario si è dimostrato generalmente adeguato» osserva la multiutility.

Negli ambiti critici proseguono gli accertamenti per scongiurare altre crisi. Per quanto riguarda le scuole, l’asilo “La Trottola” allagato resterà chiuso anche oggi per interventi e verifiche, ma i bimbi potranno svolgere regolarmente le attività nell’aula dedicata ai bimbi di Roccamalatina presso il polo scolastico, dove verranno garantiti tutti i servizi, visto che cucina e mensa sono state ripristinate. (dm)