Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Savignano, gli amici di Licia: «Era allegra e sorridente La porteremo nel cuore»

Paese in lutto dopo la morte della 15enne Licia Sighinolfi per un malore Doveva partire per un pellegrinaggio. Annullata la proiezione cinematografica

SAVIGNANO. Avrebbe dovuto partire, venerdì, per un pellegrinaggio a Loreto insieme alle altre ragazze della parrocchia di San Marco Evangelista, poco distante da casa sua, ma un malore fatale ha stroncato la sua giovane vita a soli 15 anni.

È sprofondata sempre più nel lutto, incredula e addolorata, la comunità di Savignano nello stringersi intorno alla famiglia di Licia Sighinolfi, deceduta nel suo letto, nella sua casa di via Doccia. Hanno manifestato grande solidarietà alla famiglia i comp ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

SAVIGNANO. Avrebbe dovuto partire, venerdì, per un pellegrinaggio a Loreto insieme alle altre ragazze della parrocchia di San Marco Evangelista, poco distante da casa sua, ma un malore fatale ha stroncato la sua giovane vita a soli 15 anni.

È sprofondata sempre più nel lutto, incredula e addolorata, la comunità di Savignano nello stringersi intorno alla famiglia di Licia Sighinolfi, deceduta nel suo letto, nella sua casa di via Doccia. Hanno manifestato grande solidarietà alla famiglia i compagni di classe e gli insegnanti del liceo Allegretti di Vignola. Così come gli amici della parrocchia. «Conosco Licia dai primi corsi di catechismo che frequentava- racconta don Pier Giovanni Gallesi, parroco di San Marco Evangelista - È sempre stata molto attenta, disponibile. Si dava da fare per gli altri. Il suo impegno si vedeva in diverse sfaccettature della vita della parrocchia: come d’estate, quando si dava da fare nei campeggi. O come quando chiacchierava con gli animatori ponendo quesiti profondi su argomenti come il senso della vita. Nei prossimi giorni andrò a visitare la famiglia per portare vicinanza e conforto».



Esprime cordoglio anche Claudio Gibertini dell’associazione Borgo Casello. «Quella di Licia è una famiglia splendida. Mi dispiace moltissimo per quanto successo. È un duro colpo per tutti noi». «Licia era una ragazza allegra e solare», aggiunge affranto Alessandro Sighinolfi, parente della giovane.

Il torneo di calcetto Junior, organizzato nel campetto parrocchiale «si terrà ugualmente - fa sapere il sindaco Germano Caroli - I genitori di Licia, infatti, non hanno voluto privare i piccoli partecipanti di momenti di spensieratezza».

«Il lutto che ha colpito Cristiano, nostro amico e collega volontario di Doccia, è un dolore immenso che ci ha sconvolti tutti con il quale dovremo convivere per tutto il periodo della festa e non solo - aggiungono gli amici della Contrada Docci a- Su specifica richiesta della famiglia Sighinolfi abbiamo deciso di proseguire con il torneo unicamente per i bambini, perché hanno il diritto di essere felici e divertirsi vivendo la gioia del giocare insieme».

Annullata in segno di lutto, però, la proiezione prevista per stasera, della rassegna “Cinema itinerante” a Mulino. Nel frattempo, i genitori della giovane scomparsa, Cristiano, informatico e storico, e Ilaria, dipendente dell’Unione Terre di Castelli, sono stati ascoltati dai carabinieri al solo scopo di fare chiarezza su quanto sia accaduto nei terribili momenti in cui hanno scoperto l’accaduto. Una volta terminato l’accertamento autoptico alla medicina legale del policlinico sarà possibile fissare la data del funerale. (s.a.)